menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Era ai domiciliari a Rimini: i Carabinieri la trovano in centro a Russi

Un passato burrascoso, nonostante la giovane età: la donna aveva già collezionato numerosi precedenti per reati contro il patrimonio

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna lunedì hanno tratto in arresto una 25enne di origine bosniaca per il reato di evasione. La donna era sottoposta al regime della detenzione domiciliare da qualche mese a Rimini.

Un passato burrascoso, nonostante la giovane età: la donna aveva già collezionato numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Proprio per uno dei suoi trascorsi si trovava a scontare una pena ai domiciliari; la 25enne, però, aveva alcuni permessi per allontanarsi da casa allo scopo di favorirne il recupero e trovarsi un lavoro. E così lunedì pomeriggio una pattuglia dei Carabinieri di Russi, reparto costantemente impegnato sul territorio per garantire la sicurezza e prevenire i reati contro il patrimonio, ha notato un’auto aggirassi con fare sospetto nel centro cittadino. Dopo averla fermata, i militari hanno iniziato a controllare i due uomini e la donna a bordo, tutti di etnia Rom. I Carabinieri, dall’atteggiamento irrequieto dei tre, hanno subito intuito che nascondessero qualcosa; così, dopo la verifica delle identità, hanno appurato che la donna era sottoposta alla detenzione domiciliare a Rimini e si trovava a Russi in violazione dei permessi.

In seguito agli accertamenti di rito, la straniera è stata così dichiarata in stato di arresto per il reato di evasione. Martedì, condotta davanti all’Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo, alla giovane è stato confermato il regime detentivo domiciliare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento