menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ermanna Montanari approda su Spotify con il suo "recitar cantando"

I cinque spettacoli scelti dal repertorio dell'attrice ravennate sono: L’isola di Alcina, Ouverture Alcina, Lus, La mano e Rosvita

La voce di Ermanna Montanari e il suo originale “recitar cantando” da questa settimana sono su Spotify, una delle piattaforme di audio streaming on demand più grandi del mondo, con oltre 270 milioni di utenti attivi mensili. Cinque spettacoli scelti dal repertorio del Teatro delle Albe che annodano la ricerca vocale di Ermanna Montanari in particolare con le musiche originali di Luigi Ceccarelli: L’isola di Alcina (2000), Ouverture Alcina (2009), LU? (2015), testi di Nevio Spadoni, La mano (2005), testo di Luca Doninelli, Rosvita (2008), quest’ultimo in collaborazione con il musicista Davide Sacco. 

Le creazioni per il teatro e la musica hanno un posto unico e significativo all’interno del percorso delle Albe, che ha portato frutti e riconoscimenti internazionali alla compagnia, tra i quali quattro premi Ubu come “miglior attrice” italiana a Ermanna Montanari per il suo eccezionale lavoro vocale. Il link è: bit.ly/EM-spotify

Su Spotify sono ora disponibili gli streaming audio di cinque spettacoli scelti all’interno del repertorio che annoda la ricerca vocale di Ermanna Montanari e la musica. Cinque lavori, ideazione e regia di Montanari con Marco Martinelli, che hanno avuto una vita lunga tra teatri e festival internazionali (da New York a Shanghai, fino a Mosca, Berlino, Tunisi) in cui emerge la centralità dell’alchimia vocale-sonora della figura.

Ermanna Montanari, attrice, autrice e scenografa, è fondatrice del Teatro delle Albe (1983) insieme a Marco Martinelli, con il quale ne condivide la direzione artistica. Per il suo straordinario percorso di ricerca vocale e musicale, ha ricevuto riconoscimenti nazionali e internazionali tra i quali sette Premi Ubu (l’Oscar del teatro italiano), Golden Laurel al Mess festival di Sarajevo, Premio Lo straniero “dedicato alla memoria di Carmelo Bene”; Premio Eleonora Duse, Premio della Critica dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro-ANCT, Premio Vereinigung Deutsch-Italianischer Kultur Gesellscaften. Nel 2011 ha firmato la direzione artistica del Festival internazionale di teatro di Santarcangelo e nel 2017 del festival ENTER. Nel 2017 è autrice con Martinelli del soggetto del film Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi, di cui è anche protagonista, presentato in anteprima al Biografilm Festival.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento