menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esame di maturità al via il 17 giugno: ma sarà molto diverso dal solito

Invece, riguardo all'esame di terza media, che gli studenti prepareranno una tesina dove verranno aiutati dai docenti per la consegna e poi ci sarà lo scrutinio finale

La data attesa da milioni di studenti in tutta Italia è arrivata: gli esami di maturità prenderanno il via mercoledì 17 giugno, con maxi esame orale da 40 punti che verrà sostenuto dal candidato a scuola e tesina sostituita da un argomento di indirizzo scelto con i professori. Confermata la commissione interna, a eccezione del presidente esterno. Sono queste alcune delle novità annunciate mercoledì dalla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, a Skuola.net durante una diretta.

"L’esame rappresenta la conclusione di un percorso, per questo i crediti prima della pandemia erano 40, poi c’erano gli altri 60 legati alle prove. Ora deve essere valorizzato di più il percorso di studi: quei 60 saranno i crediti dai quali gli studenti potranno partire e 40 la prova orale. L’esame di Stato non è un interrogatorio, ma l’apice di un percorso che non può non riguardare quanto è stato fatto", ha spiegato la ministra.

In merito alla valutazione dell'anno scolastico, Azzolina ha specificato che ognuno avrà il voto che si merita e per quelli negativi gli studenti dovranno recuperare le mancanze a settembre. Invece, riguardo all'esame di terza media, ha confermato che gli studenti prepareranno una tesina dove verranno aiutati dai docenti per la consegna e poi ci sarà lo scrutinio finale. La prova più grande rimane la maturità e per i ragazzi è già iniziato il conto alla rovescia. L'anno scolastico terminerà di fatto in videolezione, a settembre si dovrebbe tornare in aula e chi avrà una valutazione insufficiente non sarà bocciato, ma dovrà recuperare le competenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento