menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esami gratuiti per prevenire l'ictus: quasi uno su due è a rischio alto

Sono stai valutati 208 pazienti per i quali si è provveduto a una stratificazione del rischio di ictus cerebrale basandosi sul rilievo di diversi parametri

Domenica 19 maggio presso l’Ospedale di Ravenna i volontari di Alice Ravenna Onlus, Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale, e alcuni medici e personale infermieristico dell’Unità operativa di Neurologia hanno eseguito uno screening gratuito alla popolazione e divulgato materiale informativo sui principali fattori di rischio dell’ictus cerebrale.

Sono stai valutati 208 pazienti per i quali si è provveduto a una stratificazione del rischio di ictus cerebrale basandosi sul rilievo di diversi parametri (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, glicemia, colesterolemia) definendo un livello basso, medi e alto di rischio. A seconda dell’inserimento in una fascia di rischio piuttosto che in un’altra, gli stessi pazienti sono stati poi valutati da un neurologo e per 40 di loro si è reso necessaria anche l’esecuzione di un ecodoppler dei vasi del collo. Gli esiti delle rilevazioni hanno dato i seguenti riscontri: sui 208 soggetti valutati (da sottolineare che sono un campione sano della popolazione), è stato eseguito il calcolo del rischio, con i seguenti risultati: 68 a rischio basso, 46 a rischio medio, 94 a rischio alto. A tutti sono stati dati consigli per migliorare i propri stili di vita.

Queste giornate, che ormai si ripetono da anni, costituiscono una vera prevenzione primaria per le malattie cerebro-vascolari rivolta alla popolazione del territorio ravennate e aumentano l’attenzione della popolazione nei confronti della patologia cerebrovascolare, per la quale tanto si è fatto ma tanto rimane ancora da fare. La collaborazione da anni instaurata tra l’Associazione Alice Ravenna e l’UO di Neurologia di Ravenna, e più complessivamente con l’Azienda Sanitaria, porta da un lato alla sensibilizzazione della popolazione sui sintomi iniziali e premonitori dell’ictus cerebrale, elemento questo fondamentale trattandosi di patologia tempo-dipendente, dall’altro a sviluppare azioni di prevenzione primaria di forte impatto.

1f6c25d4-05e7-4e74-883d-6098b41cce6e-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento