rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca

Niente Tari e canone suolo pubblico per le attività danneggiate dalla chiusura del ponte di Grattacoppa

Lo ha deliberato martedì mattina la giunta di Ravenna. La decisione è stata presa in considerazione del protrarsi dei lavori di demolizione e ricostruzione del ponte sul fiume Lamone

I titolari degli esercizi commerciali, artigianali, turistici e ricettivi che si trovano nella frazione di Torri, nel tratto di via Grattacoppa nella frazione di Grattacoppa e di via Savarna nella frazione di Savarna, compresi quelli che si trovano in piazza Italia (adiacente a via Savarna) saranno esentati per tutto il 2022 dal pagamento della tassa rifiuti Tari e del canone di occupazione di suolo pubblico e di esposizione pubblicitaria, sia temporaneo che permanente. Lo ha deliberato martedì mattina la giunta di Ravenna e in un passaggio successivo la delibera sarà sottoposta alla discussione e al voto del consiglio comunale.

La decisione è stata presa in considerazione del protrarsi dei lavori di demolizione e ricostruzione del ponte sul fiume Lamone, allo stesso modo di quanto fatto in altri casi analoghi nei quali la realizzazione di lavori pubblici ha creato disagi alle attività e alla comunità in generale. Il Comune fa sapere che sta mettendo e continuerà a mettere in campo tutte le azioni consentite nei confronti della ditta esecutrice, per il completamento dei lavori nei tempi più brevi possibili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente Tari e canone suolo pubblico per le attività danneggiate dalla chiusura del ponte di Grattacoppa

RavennaToday è in caricamento