Eternit abbandonato al Canale dei Mulini di Lugo: "E' il terzo in pochi mesi"

"È almeno la terza volta nel giro di pochi mesi che siamo costretti ad occuparci del fenomeno - ha aggiunto Rambelli - dalle segnalazioni dei cittadini non si può più parlare di casi isolati"

Eternit abbandonato al Canale dei Mulini di Lugo. "Abbiamo ricevuto la segnalazione di alcuni lughesi - ha dichiarato Yuri Rambelli, presidente del circolo Legambiente A. Cederna - circa la presenza lungo via Canale Inferiore Sinistra, per l'ennesima volta, dell'abbandono di rifiuti pericolosi. Abbiamo perciò fatto un sopralluogo e abbiamo riscontrato la presenza di varie lastre di quello che sembra essere eternit, il famigerato cemento amianto le cui fibre rappresentano un serio rischio per la salute dei cittadini”.

"Le lastre - ha illustrato l'ambientalista - sono impacchettate (anche se il telo è ormai lacerato) e ricoperte della vernice rossa che solitamente si utilizza per sigillare l'eternit durante i lavori di rimozione, ma anziché conferirlo ad un centro di stoccaggio, gli autori di questo scempio hanno deciso di scaricare il pericoloso materiale in aperta campagna. L'associazione ha perciò inviato una segnalazione alla locale Arpa e al Comune di Lugo sollecitando un rapido intervento di rimozione di questi rifiuti pericolosi e soprattutto un'azione di controllo del territorio e repressione del fenomeno di abbandono di rifiuti"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È almeno la terza volta nel giro di pochi mesi che siamo costretti ad occuparci del fenomeno - ha aggiunto Rambelli - dalle segnalazioni dei cittadini non si può più parlare di casi isolati, ma evidentemente l'area è ormai diventata un punto “comodo” per lo scarico indiscriminato di rifiuti, anche pericolosi. Forse si tratta di soggetti che eseguono lavori di demolizione e non possono o non vogliono conferire i rifiuti ai centri autorizzati. Riteniamo perciò doveroso che le autorità competenti mettano in atto tutte le misure necessarie all'individuazione dei responsabili e per fare in modo che il fenomeno non si ripeta, considerando inoltre che la zona di scarico è a diretto contatto con l'Area di Riequilibrio Ecologico del Canale dei Mulini di Lugo e Fusignano, cioè di un'area che dovrebbe essere particolarmente protetta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento