menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo stupefacente sequestrato al 22enne

Lo stupefacente sequestrato al 22enne

Evade dai domiciliari, nuovi guai per il pusher delle scuole ravennati

Il giovane era sottoposto alla misura cautelare dopo essere stato sorpreso lo scorso febbraio a spacciare hashish

Nuovi guai giudiziari un 22enne originario di Napoli ma residente a Ravenna, che il 15 febbraio scorso, nell’ambito del progetto “Scuole Sicure” predisposto dal Ministero dell’Interno e coordinato dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale per il contrasto al consumo ed allo spaccio delle sostanze stupefacenti in ambito scolastico, venne arrestato dagli agenti dell’Antidroga per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Quel giorno era stato attivato un servizio di monitoraggio che interessò, all’uscita da scuola, piazza Caduti per la Libertà con il vicino istituto “Guido Novello” e le relative fermate dei bus, presenti nella medesima piazza ed utilizzate dagli studenti in arrivo e partenza dagli istituti scolastici del centro città.

Nel corso delle verifiche l’attenzione degli uomini della Narcotici venne attirata da due giovani che mentre camminavano –in direzione di piazza Caduti- sotto ai portici di via Corrado Ricci, accortisi della presenza dei due cani antidroga ritornarono sui propri passi dirigendosi verso piazza del Popolo. I due giovani, poi, in via Gordini si separarono; il primo proseguì verso il centro cittadino facendo perdere le proprie tracce, mentre il secondo raggiunse via Guidone per unirsi agli studenti in attesa alla fermata del bus della stessa via. I poliziotti decisero di controllarlo e dalle tasche del giubbotto sono saltate fuori quattro dosi di Hashish, per un peso complessivo di grammi 3,7. La successiva perquisizione, eseguita presso l’abitazione del 22enne, permise di rinvenire e sequestrare, nella camera da letto del ragazzo, undici stecche di Hashish del peso di grammi 13 oltre ad un panetto della stessa sostanza stupefacente del peso lordo pari a grammi 38.
Il giovane napoletano fu quindi arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio e il giorno seguente, dopo l’udienza di convalida dell’arresto sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Ieri mattina, atteso che il 22enne si è reso responsabile di più violazioni dell’obbligo al quale era sottoposto, i poliziotti dell’Antidroga hanno dato esecuzione al provvedimento emesso dal Tribunale di Ravenna in virtù del quale il giovane è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento