Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Fabbrica Vecchia e Marchesato: sollecitato l'intervento del Comune

Dopo la segnalazione presentata dal consigliere comunale di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, l'amministrazione comunale ha programmato un sopralluogo per le verifiche degli edifici

La Soprintendenza sollecita la messa in sicurezza della Fabbrica Vecchia e del Marchesato. Dopo la segnalazione presentata dal consigliere comunale di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, l'amministrazione comunale ha programmato un sopralluogo per le verifiche degli edifici. “Comune di Ravenna ed Autorità Portuale - si legge nella lettera scritta dalla Soprintendenza - hanno avviato un positivo processo verso il restauro e la rifunzionalizzazione del complesso, culminato in un Progetto Definitivo, che ha visto il parere favorevole di questo Ufficio e nella successiva autorizzazione al Progetto Esecutivo".

"Tenendo quindi conto di come le fasi progettuali siano state ampiamente approfondite e concluse, di richiedono all’Amministrazione Comunale di Ravenna ed all’Autorità Portuale aggiornate notizie sull’inizio dei lavori, eventualmente anche valutando (nell’ipotesi di una sopraggiunta diminuzione di risorse), una modulazione dell’intervento in stralci che tengano prioritariamente conto della problematiche conservative (tetti, solai ed altri elementi fatiscenti) - aggiunge la Soprintendenza -. Qualora tale ripartizione in stralci ed il conseguente inizio delle operazioni non fossero tempestivi, si evidenzia la necessità di porre con ogni sollecitudine opere provvisionali atte ad arrestare il degrado e ad evitare danni al bene tutelato (articolo 27), dandone immediata comunicazione”. 

L’articolo 27 del Codice dispone che "nel caso di assoluta urgenza possono essere effettuati gli interventi provvisori indispensabili per evitare danni al bene tutelato, purché ne sia data immediata comunicazione alla soprintendenza, alla quale sono tempestivamente inviati i progetti degli interventi definitivi per la necessaria autorizzazione”. "L’intervento della Soprintendenza risponde, con cognizione di causa, ai richiami che avevo rivolto al sindaco - afferma Ancisi -. Prima di tutto “mettere in sicurezza il Marchesato da ulteriore e più grave rovina, anche al fine di salvaguardare da totale svalutazione un bene pubblico di proprietà della comunità ravennate”, ma pure “impegnare l’autorevolezza che gli deriva dalla carica di primo cittadino per sollecitare l’Autorità portuale a rispettare, senza ulteriore indugio, gli obblighi assunti nei confronti del Comune di Ravenna riguardo al pieno recupero della Fabbrica Vecchia e del Marchesato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabbrica Vecchia e Marchesato: sollecitato l'intervento del Comune

RavennaToday è in caricamento