rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

Terrorismo, Matteucci: "L'Isis va schiacciato. Isolare le frange fondamentaliste"

Io credo che nelle nostre città, e anche a Ravenna, ci voglia pace con chi pratica la propria religione in pace. Vanno individuate e isolate le frange fondamentaliste, che ci sono", afferma Matteucci

"Bisogna schiacciare l'Isis". Il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, prende spunto dall'intervento del premier Matteo Renzi per esprimere il suo sdegno contro gli attacchi terroristici che hanno sconvolto venerdì scorso Parigi. “La risposta che la comunità internazionale deve mettere in campo deve essere frutto di una strategia, non semplicemente di una reazione: la reazione ha prodotto disastri come la Libia, mentre noi abbiamo bisogno di una strategia sui temi della sicurezza”, ha dichiarato il presidente del Consiglio Renzi.

"Siamo tutti profondamente scossi e impauriti dopo la strage di Parigi - evidenzia il primo cittadino di Ravenna -. Qualche giorno fa l'Isis ha abbattuto un aereo russo, e non possiamo fare finta non sia stato così. Per schiacciare l'Isis purtroppo è necessario anche l'uso della forza. Per prima cosa vanno individuati bene, non in modo confuso, il nemico e gli obbiettivi, per evitare gli errori e i disastri combinati in Iraq e in Libia. Schiacciare l’Isis, che rispetto a Al Qaida ha una novità: l’ambizione territoriale, l’esistenza di alcuni nuclei di califfato che hanno peraltro una forza di attrazione e mobilitazione anche su nuclei di giovani che vivono in Europa. Una parte dell’Iraq, una parte della Siria, una parte della Libia. Il nostro nemico non è il mondo islamico. Titoli come “Bastardi Islamici” sono ignobili e dannosi".

Aggiunge Matteucci: "È bene ricordare che gli attacchi dell' Isis hanno colpito Parigi, la Russia e anche Paesi a prevalenza islamica, dove ci sono state le principali offensive, i massacri, gli stupri di massa. Pensiamo a cosa è stato fatto contro i Curdi. Poi, insieme alla individuazione esatta dei nemici da colpire e degli obbiettivi da raggiungere, bisogna costruire con cura le alleanze. Si deve costruire uno scenario per vincere. Lo scontro è fra umanità e barbarie, non fra Occidente e Islam. Lo scontro è fra diritti universali dell'uomo e fondamentalismo che ammazza i diritti delle persone. Lo scontro non è fra fra due civiltà: lo scontro che dobbiamo ingaggiare è fra la civiltà universale dei diritti delle persone e la negazione di questa civiltà. Per vincerlo. Bisogna cercare la collaborazione con tutti quelli disposti a combattere questi nemici".

"Ad esempio non è accettabile che uno Stato della Nato come la Turchia attacchi sistematicamente i Curdi - continua Matteucci -. Nell'alleanza per schiacciare l'Isis vanno coinvolte da subito anche nazioni a prevalenza islamica, combattendo e isolando le frange fondamentaliste. Emarginare chi usa la religione per fare la guerra, vincere questa guerra vivendo in pace con tutti quelli che vogliono vivere in pace. Questo vale anche per la sicurezza delle nostre città. Va elevata la soglia dei controlli antiterrorismo, come ha già deciso il Governo italiano. Vanno isolate le frange fanatiche e fondamentaliste. Io credo che nelle nostre città, e anche a Ravenna, ci voglia pace con chi pratica la propria religione in pace. Vanno individuate e isolate le frange fondamentaliste, che ci sono. Gli apparati dello Stato devono scovare terroristi e criminali per spazzare via chi vuole la guerra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorismo, Matteucci: "L'Isis va schiacciato. Isolare le frange fondamentaliste"

RavennaToday è in caricamento