menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Faenza, all’istituto Oriani una mostra di street art curata dagli alunni disabili

I cinque studenti protagonisti dell'esposizione hanno seguito un percorso nel mondo dell’arte di strada e hanno avuto modo di avvicinarsi all’arte contemporanea

Inaugurata nella mattinata di martedì 2 febbraio all’Istituto Tecnico ‘Oriani’ di Faenza una mostra speciale dedicata alla Street Art. I principali giovanissimi protagonisti, curatori dei lavori su fogli di carta di grandi dimensioni, sono Nicola, Nicole, Kristela, Eric e Margherita, accompagnati dai propri docenti di sostegno e da alcune educatrici, oltre che dall’insegnante Alessandra Erbacci, referente d’istituto per la disabilità.

I cinque studenti, guidati per le cure della docente esperta Raffaella Di Vaio, hanno seguito un percorso nel mondo dell’arte di strada e hanno avuto modo di avvicinarsi all’arte contemporanea, in modo particolare alla ‘Pittura come espressione del sé’: è questo, infatti, il titolo del progetto che ha coinvolto gli studenti disabili dell’Oriani durante il perdurante periodo della pandemia. La Street Art come espressione della società contemporanea, i colori, i segni e la rappresentazione figurativa e cromatica: sono solo alcuni dei contenuti al centro delle attività giornaliere degli insegnanti di sostegno dell’Oriani. I cinque giovani artisti, emozionatissimi, si sono distinti per la loro applicazione meticolosa. Dopo aver esplorato e realizzato, personalizzandole, alcune opere ispirate ai grandissimi Keith Haring e Jean-Michel Basquiat, elaborando un viaggio nello spazio verso l'infinito e oltre alla scoperta di altre forme di vita, e indietro nel tempo di 230 milioni di anni, per vedere se davvero le creature preistoriche fossero così terrificanti come ci è stato fatto credere finora, i temerari alunni dell’Oriani hanno lasciato il loro segno distintivo su un vecchio muro, come veri writers che nella notte, furtivamente, firmano con le tag le loro opere metropolitane. A fare scorta ai propri compagni, anche alcuni studenti in rappresentanza delle classi di appartenenza.

Il breve momento inaugurale si è concluso con una foto ricordo, indossando t-shirt dai colori propri degli indirizzi di studio di appartenenza, sulle quali sono state riprodotte a stampa le stesse opere di cui sono stati creatori. La mostra sarà visibile a tutti gli studenti durante il corso dell’anno scolastico ed esposta lungo gli ambienti principali dell’Istituto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento