Faenza, assembramenti in zona stazione: scattano controlli speciali

"Ciò avviene in particolare in piazzale Cesare Battisti di fronte alla stazione ferroviaria di Faenza, determinando, peraltro, una situazione di grave pericolo"

Controlli specifici anti-assembramenti sulle strade. A disporli il Comune di Faenza, che invita i cittadini ad un "comportamento rispettoso e prudente". Informa l'amministrazione comunale: "Da qualche tempo viene segnalata una situazione di particolare intralcio nei pressi di alcuni pubblici esercizi, da parte di frequentatori che si trattengono occupando la carreggiata stradale senza alcuna necessità; ciò avviene in particolare in piazzale Cesare Battisti di fronte alla stazione ferroviaria di Faenza, determinando, peraltro, una situazione di grave pericolo, che mette a rischio la loro stessa incolumità; non si può, infatti, escludere a priori che un automobilista possa perdere il controllo del proprio veicolo ed investa chi si trattiene arbitrariamente sulla carreggiata stradale".

Questa situazione, che ha già visto in più occasioni l’intervento delle forze dell'ordine, non sembra volersi risolvere spontaneamente, pertanto il sindaco Giovanni Malpezzi ha disposto di mettere in atto azioni maggiormente incisive, al fine di garantire il rispetto delle norme, senza tuttavia precludere la possibilità di passare una serata in compagnia di amici. Il Codice della  strada, con una modifica di qualche anno fa, ha inserito il pedone nell’elenco degli utenti deboli della strada, al fine di rimarcare la sua particolare posizione di primaria importanza rispetto alla circolazione veicolare.

Le principali norme che tutelano il pedone si possono ricercare negli articoli 190 “Comportamento dei pedoni” e 191 “Comportamento dei conducenti nei confronti dei pedoni”; il primo è dedicato specificamente al loro comportamento, mentre il secondo si occupa della condotta dei veicoli nei confronti dei pedoni.
In primo luogo i pedoni devono utilizzare i marciapiedi, i viali e comunque gli spazi per essi predisposti, avendo cura di intralciare il meno possibile  la circolazione veicolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una particolare attenzione va posta dai pedoni al rispetto del divieto di “sostare o indugiare sulla carreggiata, salvo i casi di necessità; è, altresì, vietato, sostando in gruppo sui marciapiedi, sulle banchine o presso gli attraversamenti pedonali, causare intralcio al transito normale degli altri pedoni.”;  è fissata una sanzione di 26 euro. Nei prossimi giorni le forze dell'ordine attiveranno specifici controlli, in particolare nell’area della Stazione ferroviaria e di viale Baccarini, al fine di scongiurare il ripetersi di episodi che  - per pura casualità – fino ad oggi non hanno provocato vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'impatto contro il guard-rail è violentissimo: ancora una tragedia in strada, muore una ragazza

  • Maltempo, Bassa Romagna ancora martoriata dalla grandine: chicchi grandi come noci

  • Fatale incidente nella notte: muore in bici investito da un'auto

  • Dalle parole si passa velocemente ai fatti: nel caos spunta una lama, accoltellato un ragazzo a Marina di Ravenna

  • Sassi dal cavalcavia, colpita un'auto con una famiglia a bordo: "Un grande spavento per i bimbi"

  • Si schianta contro il guard rail in autostrada: automobilista in gravi condizioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento