rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Faenza / Via Emilia Ponente

Furti, droga, alcol e lame: un weekend impegnativo per i Carabinieri di Faenza

I Carabinieri della Compagnia di Faenza, al comando del Capitano Cristiano Marella, nell'ultimo week end sono stati impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio

I Carabinieri della Compagnia di Faenza, al comando del Capitano Cristiano Marella, nell’ultimo week end sono stati impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio cui hanno partecipato tutte le stazioni dell’arma dipendenti, finalizzato alla prevenzione e contrasto di episodi riconducibili all’abuso di alcool ed all’assunzione di sostanze stupefacenti che possono causare gravi malori, incidenti stradali oppure fatti di violenza nei locali frequentati dai giovani.

IL CONTROLLO - Il servizio si è svolto nelle ore notturne fra venerdì e sabato e sabato e domenica, ed hanno partecipato complessivamente 30 militari in uniforme ed in abiti civili, che, suddivisi in più equipaggi hanno effettuato dei controlli sia all’interno di locali di pubblico divertimento sia lungo il tragitto per raggiungerli, compresi i paraggi di stazioni ferroviarie, fermate degli autobus e parcheggi per autovetture. In totale nel corso del servizio sono stati controllati circa 100 veicoli e quasi duecento persone.

FURTO IN DISCOTECA - I carabinieri di Fognano hanno denunciato per “furto aggravato in concorso“ un 16enne marocchino ed 17enne rumeno, entrambi residenti ad Omola, che all’interno di una discoteca di Brisighella hanno rubato il portafogli ad uno studente 17enne faentino. Inoltre, appena sorpresi dagli uomini dell'Arma che si trovavano all’interno del locale in abiti borghesi, uno dei due essendo senza documenti in un primo tempo ha fornito false generalità per eludere il controllo. Perciò è stato denunciato per false generalità.

SPINELLO IN AUTO - I Carabinieri di Brisighella invece, nel corso del controllo di alcuni giovani che si trovavano a bordo di un’auto parcheggiata nei paraggi della discoteca,  hanno sorpreso il conducente, un 20enne residente a Bagnacavallo, in possesso di un modesto quantitativo di marijuana che stava usando per confezionare uno “spinello”. Inoltre uno dei passeggeri aveva un’altra dose della stessa sostanza che il suo amico gli aveva venduto nell’arco della serata. Il primo è stato denunciato in stato di libertà per spaccio di stupefacenti, mentre il secondo è stato segnalato al Prefetto di Ravenna come consumatore. Maturalmente, oltre al sequestro della droga, è stata immediatamente ritirata la patente di guida al conducente, come previsto dalla vigente normativa.

ALCOL – I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Faenza, lungo la via Emilia, ha fermato una “Citroen Zara" il cui conducente, un 32enne forlivese, sottoposto al controllo con l’etilometro è risultato avere un tasso alcolemico pari a 3,25 g/l, valore di gran lunga superiore al limite massimo consentito stabilito in 0,5 grammi per litro. Oltre alla denuncia in stato di libertà per “guida in stato di ebbrezza” e l’immediato ritiro della patente, i carabinieri hanno contestato anche la decurtazione di dieci punti dalla patente e sequestrato il veicolo.

PROSTITUZIONE – I militari della stazione di Castel Bolognese nell’ambito dei controlli tesi al contrasto della prostituzione, hanno denunciato una 27rumena sorpresa lungo la via Emilia nonostante il divieto di ritorno nel comune pendente a suo carico dal 2012.

OLTRAGGIO - infine, un altro equipaggio del Nucleo Operativo e Radiomobile di Faenza ha denunciato in stato di libertà per “oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale” e “porto illegale di arma da taglio” un 32enne marocchino e noto alle forze dell’ordine, che, durante il controllo di un bar cui i militari stavano procedendo nel centro-città, in stato di ubriachezza ha opposto una violenta resistenza oltraggiando i carabinieri nonché mostrando loro un coltello a serramanico con atteggiamento minaccioso. La pronta reazione degli uomini dell’arma ha consentito di disarmarlo immediatamente evitando soprattutto che a causa del suo stato di alterazione potesse creare pericolo anche agli avventori del bar.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti, droga, alcol e lame: un weekend impegnativo per i Carabinieri di Faenza

RavennaToday è in caricamento