menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Faenza e tutta l'Unione sostengono il "Treno di Dante"

A Faenza approvato all'unanimità un ordine del giorno sulla Ferrovia Faentina/Treno di Dante presentato dalla consigliera del PD Ilaria Visani

Lunedì sera il Consiglio dell’Unione dei Comuni della Romagna faentina, preceduto nelle settimane passate dai Consigli Comunali di Faenza e Brisighella, ha approvato all’unanimità un ordine del giorno sulla Ferrovia Faentina/Treno di Dante presentato dalla consigliera del PD Ilaria Visani.

Il Consiglio ha impegnato l’Unione a proseguire nel lungo e congiunto lavoro di Comune, Provincia e Regione nei confronti delle Ferrovie per mantenere viva e funzionale una delle tratte ferroviarie più antiche e affascinanti d’Italia.

Si tratta di un impegno volto alla tutela del traffico pendolare da tutta la Valle del Lamone a Faenza e viceversa, servizio fondamentale per chi si muove con mezzi alternativi all’automobile in un percorso già molto congestionato dal traffico stradale. Dai lavoratori agli studenti, senza dimenticare i tanti anziani che usano il treno per spostarsi da un paese all’altro per fare la spesa, visite e commissioni varie. Un servizio basilare per mantenere viva la vallata nella propria quotidianità.

A questo si aggiunge l’importantissimo ruolo che il Treno di Dante gioca sotto l’aspetto del turismo. L’asse ferroviario Ravenna-Faenza-Firenze sposa mare, montagna e collina in un contorno culturale ricco e variegato, con grandi prospettive di sviluppo ed interesse per tutta la tratta. Dall’enogastronomia all’arte, dalla quotidianità al trekking.

“Il Treno di Dante è un’opportunità che il nostro territorio deve saper cogliere a pieno e difendere con forza.” – dichiara la Segretaria del PD della Romagna Faentina Federica Degli Esposti- “Per questo fa doppiamente piacere il voto all’unanimità del Consiglio dell’Unione e il PD non mancherà di continuare a lavorare per cogliere questa opportunità.

Non solo parole ma lavoro concreto. Qualche settimana fa, informato l’Assessore della Regione Emilia Romagna ai Trasporti, c’è stato un incontro interlocutorio fra il presidente di Società d’Area “Terre di Faenza” con la dirigenza di Trenitalia a Firenze con la richiesta di poter consentire un titolo di viaggio aperto sulle tratte Ravenna – Faenza – Firenze in modo che il viaggiatore possa utilizzare il treno su più giorni con possibilità di sostare, visitare e poi ripartire da ogni località. Passi in avanti affinchè il Treno di Dante possa incominciare a prendere corpo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento