Faenza, festa di inizio anno per la Scuola di italiano per migranti

Realtà fondata a Roma dal pedagogista e scrittore Eraldo Affinati che prevede la presenza di insegnanti e volontari che gratuitamente si mettono al servizio degli altri per donare un po' del loro tempo

Un'apertura di anno in grade stile è quella che avverrà sabato a partire dalle ore 18. All'interno del giardino della Residenza "Il Fontanone" di viale Stradone 7 a Faenza si terrà infatti l'inaugurazione di inizio d'anno per la Scuola di italiano per migranti che si rifà alla metodologia "Penny Wirton". Realtà fondata a Roma dal pedagogista e scrittore Eraldo Affinati che prevede la presenza di insegnanti e volontari che gratuitamente si mettono al servizio degli altri per donare un po' del loro tempo, delle loro professionalità e competenze al fine di aiutare l'acquisizione della lingua italiana a persone straniere. Per l'occasione sarà a Faenza l'ideatore di questa scuola che saluterà la realtà faentina che ha preso il via l'anno scorso. A Faenza oltre alla presenza di alcune professoresse sono molto attivi anche gli stessi studenti che nei pomeriggi, anche grazie alla possibilità di acquisire crediti formativi, aiutano i migranti nell'apprendimento della lingua italiana. Si tratta di studenti e studentesse del liceo Ballardini. In caso di maltempo l'incontro si terrà all'interno della struttura nella sala polivalente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • 'Accoglieteli a casa vostra', Fiorenza apre le porte a un rifugiato: "Grazie a lui ho ritrovato una famiglia"

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

  • A soli 23 anni fa volare centinaia di persone nel mondo: "Ma quando decollo dal cielo cerco sempre Cervia"

  • Travolto da un'auto mentre attraversa la strada: anziano in condizioni gravissime

Torna su
RavennaToday è in caricamento