rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca Faenza

Faenza, in via Fornarina proseguono i lavori per 42 nuovi appartamenti

Il programma è finalizzato a fornire risposte concrete all’esigenza di realizzare alloggi a canone sostenibile, attuando contestualmente una complessiva riqualificazione di una porzione di territorio, attraverso la rifunzionalizzazione degli spazi e l’inserimento di servizi ed attività integrate

Lunedì il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, accompagnato dai responsabili di Asp Prendersi Cura (il presidente Giuseppe Toschi e il direttore Giuseppe Neri), dal direttore dei lavori Elisabetta Rivola, dai tecnici di Acer e dei settori Territorio e Lavori pubblici del Comune, ha effettuato un sopralluogo nell’immobile di via Fornarina, incontrando i responsabili e i tecnici dell’impresa appaltatrice (associazione temporanea di imprese tra Idri Spa e Cisa Appalti sas), verificando lo stato di attuazione dei lavori di ristrutturazione in corso.

L’intervento, iniziato a febbraio 2013, riguarda un complesso edilizio di proprietà dell’Asp Prendersi Cura, inserito nel “Programma Integrato di Promozione di Edilizia Residenziale Sociale e di riqualificazione urbana”, per un importo complessivo pari a 4milioni 554mila euro (importo opere in appalto 2.752.253,30 € (più iva 10%), a seguito di un ribasso in sede di gara del 24,26%), finanziato per 3.200.000,00 € con risorse statali e, per la parte pubblica, con risorse del Comune di Faenza (795.404,00 €) e riserva dell’Asp Prendersi Cura (558.801,88 €).

Il programma è finalizzato a fornire risposte concrete all’esigenza di realizzare alloggi a canone sostenibile, attuando contestualmente una complessiva riqualificazione di una porzione di territorio, attraverso la rifunzionalizzazione degli spazi e l’inserimento di servizi ed attività integrate con la realtà circostante, in funzione di una maggiore qualità abitativa. Rispetto ai precedenti 55 alloggi presenti nel complesso edilizio, saranno realizzati 42 nuovi appartamenti, aumentandone la superficie e l’efficienza energetica, e rendendo più indipendenti le singole unità immobiliari.

Il progetto è stato abbellito da un intervento decorativo di quattro artisti faentini: Luca Agostini (in arte Ago), Alberto Manservisi (in arte Alby), Cristiano Marchetti (in arte Kry) e Riccardo Zema (in arte Rikka), che hanno caratterizzato le pareti dell’immobile con forme, colori e linee pittoriche di notevole gusto estetico e creativo. Il cantiere, come si è potuto constatare durante la visita, prosegue nel pieno rispetto della tempistica prevista, tanto che il primo blocco è completamente finito come interni ed infissi ed il secondo ed il terzo fanno presagire un buon prosieguo e il termine dei lavori entro febbraio 2015.

Il cantiere vede la presenza quotidiana di circa 25-30 operatori delle Imprese Idri spa e Cisa Appalti sas, che stanno assicurando un intervento di riqualificazione e rigenerazione dell’immobile di notevole qualità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faenza, in via Fornarina proseguono i lavori per 42 nuovi appartamenti

RavennaToday è in caricamento