rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Faenza

Faenza, inaugurato il murales in memoria di Arianna Marchi

I progetti dovevano ispirarsi alla cultura cooperativa, alla storia, alle caratteristiche sociali e all’attività di Zerocento

"È un’opera che parla di comunità, condivisione e nuove generazioni. È un’opera che ci parla di Arianna e tiene vivo il suo esempio e il suo pensiero". Il presidente di Legacoop Romagna, Mario Mazzotti, è intervenuto così sabato a Faenza all’inaugurazione del murales dedicato alla memoria di Arianna Marchi, presidente della cooperativa sociale Zerocento.

Marchi, scomparsa il 27 aprile scorso a soli 52 anni, ideò il progetto per realizzare l’opera, che seguì personalmente fino agli ultimi giorni della malattia. Il risultato finale è visibile in via Ravegnana 139, su una delle facciate del magazzino della cooperativa.

Alla breve cerimonia hanno preso parte il sindaco di Faenza, Massimo Isola, il presidente di Zerocento, Stefano Damiani, i rappresentanti del Liceo Torricelli-Ballardini di Faenza e gli autori dell’opera: Nicola Di Puorto, che ha realizzato il disegno vincitore "Seeds of Love", e  l'artista faentino Kry, che si è occupato della trasposizione in grande formato. Il murales nasce dal bando “Piu’ Buono E Piu’ Bello – Coltivare Arte, Raccogliere Comunità“, costruito insieme al corpo docente dell'indirizzo Artistico del Liceo Torricelli-Ballardini. 

La selezione, a cui parteciparono più di 60 bozzetti, richiedeva la progettazione di un elemento decorativo per una delle facciate del magazzino della cooperativa, sito in via Ravegnana a Faenza. I progetti dovevano ispirarsi alla cultura cooperativa, alla storia, alle caratteristiche sociali e all’attività di Zerocento.

I progetti dovevano ispirarsi alla cultura cooperativa, alla storia, alle caratteristiche sociali e all’attività di Zerocento-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faenza, inaugurato il murales in memoria di Arianna Marchi

RavennaToday è in caricamento