menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Faenza, partono i lavori di ampliamento dello skate-park

L'intervento prevede ulteriori 200 metri quadrati di superficie, con parti piane e curvilinee, completate da protezioni di sicurezza e potenziamento dell’impianto di illuminazione

Nei mesi passati la giunta di palazzo Manfredi a Faenza aveva approvato il progetto definitivo per un intervento di miglioramento e ampliamento dello skate-park, area di circa 1.000 metri quadrati, nata nel 2009 e individuata tra via Calamelli e via Renaccio. L’impianto è fortemente frequentato e apprezzato dai giovani che praticano diverse discipline, dallo skateboard alla Bmx. Il progetto, che ha ottenuto anche il benestare della federazione sportiva di riferimento (la Fisr) che si occupa tra l’altro di rilasciare l’omologazione degli impianti quali luoghi di esercizio e gli eventi di livello regionale, prevede l’ampliamento di ulteriori 200 metri quadrati, con la realizzazione di nuove superfici piane di scorrimento, parti curvilinee, inclinate, completate da opere di arredo urbano, di protezioni di sicurezza e il potenziamento dell’impianto di illuminazione. 

Il nuovo intervento, dopo il bando di gara, è stato aggiudicato a una ditta di Fano, la Società Adriatica, che sabato 20 allestirà l’area di cantiere potendo contare su questo periodo di emergenza sanitaria dove le attività sportive, anche quelle all’aperto, che portano ad aggregare, sono sconsigliate. In questo modo, sin dalla prossima settimana i tecnici della ditta potranno effettuare alcuni rilievi ed effettuare attività propedeutiche alla realizzazione dell’intervento.

“Lo skate park - dice il sindaco Massimo Isola - è un luogo al quale siamo particolarmente affezionati, frequentato da decine di giovani che lì trovano occasione di stare assieme, fare attività sportiva, anche individuale. Abbiamo deciso di anticipare il cantiere per utilizzare questo momento nel quale l’attività sportiva anche all’aperto in questo momento di emergenza sanitaria è delicata, e quindi, visto che non può essere utilizzato nel pieno delle sue funzionalità, usiamo questo tempo a disposizione per poter realizzare l’intervento”. Il costo dell’intervento è di poco superiore ai 46mila euro, iva inclusa e la fine lavori è prevista prima dell’estate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento