rotate-mobile
Cronaca Faenza / Piazza Martiri della Libertà

Faenza, Sos Donna e Lions in piazza per aiutare le donne maltrattate e i loro bimbi

L’intero ricavato sarà destinato a progetti di uscita dalla violenza per le tante donne seguite dall’associazione. In più sarà possibile donare giocattoli (anche usati ma in buono stato) e materiale di cancelleria

Una “casetta” a due passi dalla piazza principale di Faenza per un Natale di solidarietà a sostegno delle donne vittime di violenza e dei loro bambini: l’associazione Sos Donna ha accolto con entusiasmo la generosa offerta del Lions Club faentino di occupare, in alcune giornate, la “casetta della solidarietà” posizionata da sabato prossimo in piazza Martiri della Libertà, nei pressi del bar Corona.

Dal 10 al 31 dicembre le volontarie di Sos Donna avranno quindi una postazione in centro per dialogare con le persone, fare conoscere l’attività dell’associazione e vendere alcuni gadget. Nello specifico sarà possibile acquistare le t-shirt “Con la violenza non ci giochiamo = violence against women is not our game” e le suggestive candele “Luce contro la Violenza sulle Donne”.

L’intero ricavato sarà destinato a progetti di uscita dalla violenza per le tante donne seguite dall’associazione. In più sarà possibile donare giocattoli (anche usati ma in buono stato) e materiale di cancelleria (colori, album da colorare e libri per l’infanzia) da destinare i bambini ospitati nelle case rifugio gestite da Sos Donna. Verranno distribuiti materiali informativi su la violenza di genere e stalking e sarà possibile fare un’offerta a sostegno dei percorsi di uscita dalla violenza per le donne maltrattate.

Sos Donna sarà quindi ospite della “casetta” nelle mattinate di martedì 10, giovedì 12, venerdì 13, venerdì 20, lunedì 23, venerdì’ 27 , lunedì 30 e martedì 31 e nei pomeriggi di mercoledì 11, giovedì 12, mercoledì 18, giovedì 19 e martedì 31. Orari completi su www.sosdonna.com.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faenza, Sos Donna e Lions in piazza per aiutare le donne maltrattate e i loro bimbi

RavennaToday è in caricamento