'Far west' a bordo bus: "Autisti aggrediti dai 'furbetti', situazione surreale"

La capogruppo in consiglio di CambieRà, Samantha Tardi, ha depositato giovedì un ordine del giorno riguardante richieste di migliorie ai mezzi pubblici di Start Romagna a tutela degli autisti

"Gli autisti di Start Romagna lamentano le condizioni di lavoro a cui sono costretti a sottostare a causa dei fenomeni, sempre più frequenti, di aggressioni sia fisiche che verbali subite da parte di furbetti incivili che, pur di non pagare il biglietto, sarebbero disposti a tutto". La capogruppo in consiglio di CambieRà, Samantha Tardi, ha depositato giovedì un ordine del giorno riguardante richieste di migliorie ai mezzi pubblici di Start Romagna a tutela degli autisti.

"A causa di un numero insufficiente di dipendenti, è sempre più difficile per Start operare accertamenti capillari e quindi gli stessi autisti si trovano ad avere l’onere di controllare a vista i titoli di viaggio, ma, affermano, “in certi orari non ci azzardiamo a farlo perché rischiamo la nostra incolumità” - spiega la Tardi - La situazione è surreale e deve essere arginata in qualche modo. L’amministrazione non può rimanere indifferente di fronte a una problematica ormai così radicata, per diversi motivi: innanzitutto non è più tollerabile consentire e ammettere che cittadini debbano lavorare in queste condizioni, mettendo a rischio la propria vita e quella dei passeggeri di cui sono responsabili in caso di aggressioni subite alla guida del mezzo. In secondo luogo, ma non meno importante, non è più ignorabile il danno economico che l’azienda subisce annualmente per colpa di questi furbetti, pur mantenendo vivo il servizio con ingenti costi fissi. E’ ovvio quindi che continui ammanchi di introiti generano, nell’azienda responsabile, mancate possibilità di investimento, di assunzione e di miglioria del servizio del trasporto pubblico òocale, sul quale, va detto, non si risparmiano mai feroci critiche".

"I sindacati degli autisti Start già da tempo hanno chiesto l’installazione di cabine separate protette da lastre di plexiglass per difendersi, appunto, dai colpi di testa di coloro che, sprovvisti di biglietto, ben pensano di urlare, lanciare oggetti o malmenare i malcapitati conduttori, ma tale richiesta è stata puntualmente disattesa - continua la consigliera d'opposizione - Per questo motivo, reputando doveroso dover intervenire in un qualche modo per solidarietà e tutela di questa categoria, che svolge comunque una funzione pubblica, e dovendo obbligatoriamente salvaguardare e premiare chi, invece, vive e convive con gli altri in maniera civile, pagando regolarmente quanto dovuto per la fruizione del trasporto pubblico, abbiamo depositato un ordine del giorno che chiede all’amministrazione di attivarsi immediatamente, per tramite di Ravenna Holding, affinché vengano valutate e installate protezioni adeguate per le postazioni degli autisti così come da loro richiesta. Abbiamo inoltre richiesto che venga redatto, sempre tramite Ravenna Holding, uno studio di fattibilità per l’installazione sui mezzi pubblici di porte automatiche (effetto tornello) che consentano di far entrare solo coloro che siano in possesso di titoli di viaggio regolari, da presentare e obliterare prima di accedere all’interno del bus, con annessi piccoli distributori automatici di biglietti per consentire l’acquisto in extremis, a prezzo maggiorato come già avviene, evitando quindi che sia sempre lo stesso conducente a doversi sobbarcare anche l’incombenza della gestione incassi e resti. Non è più possibile ignorare il problema. Un trasporto pubblico locale non solo è un servizio preziosissimo per la cittadinanza tutta, ma soprattutto lo è per le utenze deboli e, tra l’altro, rappresenta una vetrina sulla gestione della cosa pubblica da parte dell’amministrazione cittadina agli occhi dei turisti. Va inoltre tutelata la vita dei lavoratori Start che, quotidianamente, devono affrontare un far west senza pistola nè distintivo, pertanto è necessario muoversi e farlo in fretta".

LE NOTIZIE DI OGGI

Di giorno mamma, di notte cubista. La "vita sul cubo" di Emily: "E' la mia passione, non potrei fare altro"
Giovane scomparso da casa, ricerche anche in Pineta. Il padre: "Aiutateci a ritrovarlo"
Per 52 anni ha reso Cervia una "città giardino": scomparso nella notte Riccardo Todoli
'Estate sicura', il bilancio dei Nas: quasi un'attività su due controllata non è in regola
Biglietto del bus addio: con la nuova app si compra con lo smartphone

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Allarga la tua casa costruendo una veranda

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

Torna su
RavennaToday è in caricamento