Cronaca Faenza

Fare shopping da pc: i negozi di Faenza mostrano i propri scaffali ai clienti nel 'Virtual tour'

La piattaforma consentirà, ai commercianti che lo richiedono, di mostrare i propri scaffali, prenotare un tavolo al ristorante o una camera d'albergo attraverso smartphone, tablet o pc

A poco meno di un anno dalla sua inaugurazione, il Virtual Tour tra le attività commerciali del centro di Faenza diventa interattivo: da oggi la piattaforma consentirà, ai commercianti che lo richiedono, di mostrare i propri scaffali, prenotare un tavolo al ristorante o una camera d'albergo attraverso smartphone, tablet o pc. Grazie alla versione 2.0 di questa tecnologia innovativa sviluppata dall’agenzia Wap di Faenza, le persone potranno oltre che entrare in maniera virtuale nei negozi anche interagire attraverso i nuovi servizi. Quello di Faenza è stato il primo centro commerciale naturale online dell'Emilia Romagna a mostrarsi al pubblico, nel novembre 2020, attraverso la realtà virtuale. Il primato regionale coinvolge il Consorzio «Faenza C’entro», le sue botteghe e i piccoli artigiani che, oltre alle vetrine nel cuore della città, hanno deciso di aprirsi alla piazza digitale.

"Sul piano prettamente tecnologico, il Tour è uno strumento che, grazie a immagini a 360° navigabili intuitivamente da ogni tipo di dispositivo, permette all’utente di entrare nei negozi e vedere le loro proposte. Questa evoluzione consente di farlo in maniera immersiva e soprattutto interattiva – ha dichiarato Giuseppe Falconi, CEO di WAP Agency -. Questa release non è un semplice tentativo di stimolare i nostri negozi a tenere il passo con le ultime tecnologie, ma è un'occasione strategica per mettere mano alla proposta che essi stessi fanno ed entrare nel mondo virtuale in maniera organica, rileggerlo, riorganizzarlo e, infine, aumentare il carattere spiccatamente empatico del negozio di vicinato".

Grazie ai Virtual Tour, il potenziale cliente può vivere un’esperienza a 360° nel locale e visitare in modo completo, ad esempio, la camera di un hotel o il tavolo del ristorante fare una sosta, tutto attraverso lo smartphone o il computer. Il visitatore può muoversi facilmente all’interno del locale come se si trovasse realmente sul posto attraverso gli hotspot, ovvero i punti "cliccabili" che consentiranno all’utente di interagire con l’ambiente virtuale. Non solo, tanti vantaggi riguardano gli stessi negozianti: grazie a questa tecnologia il commerciante può offrire una panoramica completa del proprio locale e dei prodotti sugli scaffali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fare shopping da pc: i negozi di Faenza mostrano i propri scaffali ai clienti nel 'Virtual tour'

RavennaToday è in caricamento