menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fase due, Bonaccini: "Prudenza o tra qualche settimana dovremo richiudere"

"In Emilia-Romagna domenica si vedeva tanta più gente in giro, sia al mare, sia in Appennino, pur potendo circolare solo all'interno della regione"

"Contando sui consigli di chi ha le competenze si è deciso, insieme, governo e regioni, di provare a riaprire il paese: dobbiamo però ricordare a tutti che bisogna mantenere il distanziamento, l'uso della mascherina e continuare ad avere prudenza; siccome una quota di rischio c'è, non vorrei trovarmi tra qualche settimana o mese a dover richiudere ciò che con tanti sacrifici abbiamo aperto". E' quanto ha detto il presidente della regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini a proposito della riapertura, ospite di 'Centocittà' su Radiouno.

"Stiamo correndo i rischi - ha detto Bonaccini - di una situazione per cui il virus non sarà sconfitto finché non ci sarà il vaccino. Ma sono rischi molti più bassi rispetto a quando ho messo, per l'Emilia-Romagna, restrizioni più incisive che nel resto d'Italia". Dal governatore segnali di speranza per il turismo: "Spero che vada meglio di quello che potevamo temere. In Emilia-Romagna domenica si vedeva tanta più gente in giro, sia al mare, sia in Appennino, pur potendo circolare solo all'interno della regione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento