menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La denuncia: "Telefonate notturne e minacce ai consumatori da studi legali"

Federconsumatori invita i cittadini che sono oggetto di questi comportamenti persecutori a rivolgersi alla nostra associazione per ottenere la necessaria tutela

Consumatori minacciati, anche con telefonate, dalle società recupero crediti delle grandi aziende fornitrici di servizi in rete. E' quanto denuncia Federconsumatori di Ravenna, che parla di "prassi ormai consolidata". "Non è lecito - evidenzia l'associazione - intimorire i clienti con minacce di vario genere: ad esempio, si comunica l'avvio di onerose azioni legali o l'immediata interruzione della fornitura di gas in pieno inverno, anche quando è già in corso un contenzioso promosso tramite un'associazione di consumatori".

"Questi comportamenti divengono spesso persecutori, con telefonate agli orari più impensabili, anche in ore notturne, approfittando in particolare delle persone più anziane - rende noto Federconsumatori -. E' evidente l'intenzione di ottenere a ogni costo il pagamento dei crediti, senza verificarne l'effettiva consistenza. Contemporaneamente si vuole di screditare l'operato della Federconsumatori e di altre analoghe associazioni, facendo credere ai clienti che i reclami e le procedure di conciliazione stragiudiziali di fronte a organismi delle Autorità garanti siano totalmente inutili. Si arriva al punto di continuare a reclamare il pagamento di bollette che sono state già stornate in seguito ad accordi conciliativi".

"Un altro metodo spesso usato è il rifiuto di presentarsi alle istanze di conciliazione o di mediazione, come, ad esempio, quelle promosse dalla Camera di commercio o dall'Autorità per l'energia - aggiunge l'associazione -. E' lecito chiedersi come mai gli ordini degli avvocati non intervengano per far cessare questo modo di agire, che non sembra conforme alla correttezza professionale". Federconsumatori invita i cittadini che sono oggetto di questi comportamenti persecutori a rivolgersi alla nostra associazione per ottenere la necessaria tutela.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento