menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cade in barca e si rompe una gamba: soccorso al largo

A causa del basso fondale all'imboccatura del porto cattolichino, il veliero era impossibilitato ad arrivare a terra

Pomeriggio concitato quello del 1 maggio per Capitaneria di Porto e personale del 118, intervenuti per soccorrere in mare un velista partito da Ravenna e rimasto seriamente ferito.

L'allarme è scattato verso le 18.30 quando, da una barca a vela di 15 metri che si trovava in navigazione davanti al porto di Cattolica, è partita la richiesta di aiuto. Un componente dell'equipaggio, a seguito di una caduta dalla scaletta interna, aveva infatti riportato la frattura esposta di una gamba. Secondo quanto emerso, a causa del basso fondale all'imboccatura del porto cattolichino, il veliero era impossibilitato ad arrivare a terra.

Mentre sono state mobilitate le motovedette della Guardia Costiera, sulla banchina della Regina è intervenuta l'ambulanza del 118 e il personale di Romagna Soccorso è stato imbarcato sul gommone della Capitaneria di Porto per raggiungere il velista ferito. Non senza fatica, i soccorritori sono riusciti a prestare le prime cure all'uomo per poi trasbordarlo sul gommone e riportarlo a terra, da dove è stato poi trasportato al pronto soccorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento