Invasione di rosse a Lugo per la Festa del Cavallino Rampante

L’amministrazione comunale promuove questo evento dal 2000, in onore del suo illustre concittadino Francesco Baracca e del suo cavallino rampante, divenuto simbolo della Ferrari nel mondo

Le Ferrari sono tornate anche quest’anno in piazza Martiri per la 18esima edizione della Festa del Cavallino rampante, svolta domenica. Quest’anno le piazze del centro storico hanno accolto le autovetture Ferrari in una splendida cornice enogastronomica: il mercatino francese con i sapori e profumi d’oltralpe, presente in largo della Repubblica. Al Teatro Rossini, invece, è andata in scena la seconda edizione di Purtimiro, il festival di musica barocca. Subito dopo il ritrovo delle auto, c’è stato il trasferimento a Imola presso la Rocca sforzesca per la visita alla collezione d’armi costituita da circa seicento pezzi tra armi bianche, difensive e da fuoco, dal XIV al XIX secolo.

Come ogni anno, la festa è stata anche l’occasione per annunciare a chi sarà conferito il prossimo premio “Francesco Baracca”, istituito nel 2005 e riservato a personalità che si siano distinte nel campo dell'innovazione tecnologica e scientifica, per il coraggio e la ricerca di nuove frontiere: quest’anno il premio andrà a Roberto Bassi, colonnello pilota dell’Aeronautica militare, ora direttore della Scuola nazionale elicotteri “Guido Baracca”.  Sono stati anche consegnati alcuni premi, tra cui al club più numeroso, alla vettura più storica e a quella d’immatricolazione più recente, e infine al partecipante proveniente dalla località più lontana.

L’amministrazione comunale promuove questo evento dal 2000, in onore del suo illustre concittadino Francesco Baracca e del suo cavallino rampante, divenuto simbolo della Ferrari nel mondo. Nel 1923 la famiglia Baracca incontrò Enzo Ferrari al quale donò il cavallino, stemma personale di Francesco Baracca, dipinto sull’aereo. La stretta collaborazione tra Amministrazione comunale e Scuderia Ferrari Club di Lugo ha contribuito a creare negli anni un’iniziativa coinvolgente per i partecipanti al meeting Ferrari e per tutta la cittadinanza, in ricordo del secolare legame tra l’asso dei cieli lughese e le vetture di Maranello.

La Festa del Cavallino rampante è stata organizzata dal Comune di Lugo con il patrocinio dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Cna, in collaborazione con Scuderia Ferrari Club di Lugo, il museo “Francesco Baracca”, Gruppo Cevico e Cacao - Pasticceria e cioccolato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale da favola a Cervia e Milano Marittima con 140 abeti e illuminazioni fantastiche

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Le azdore romagnole insegnano come fare tagliatelle e strozzapreti e finiscono sul 'Sunday Times' - VIDEO

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Tra strozzapreti e cappelletti: tanti ristoranti ravennati nella Guida Michelin 2020

  • Fissata la riapertura del Mercato Coperto: ristoranti, bar e anche un supermercato

Torna su
RavennaToday è in caricamento