menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa della Liberazione a Bagnacavallo tra canzoni, camminate virtuali e torre tricolore

La sindaca Proni deporrà corone commemorative alle lapidi e ai monumenti ai Caduti, mentre l'Associzione Partiginai invita i cittadini a intonare Bella ciao alle finestre

Quello del 2020 sarà un 25 aprile diverso dal solito, con molte iniziative organizzate in maniera differente dagli altri anni. Le celebrazione promosse dal Comune di Bagnacavallo, il Comitato Permanente Antifascista e i Consigli di Zona per il 75° anniversario della Liberazione si svolgeranno senza pubblico: sabato 25 aprile il sindaco Eleonora Proni deporrà corone al monumento ai Caduti di Bagnacavallo e alla Stele Armena, poi si recherà a Boncellino, Glorie, Masiera, Rossetta, Traversara, Villa Prati e Villanova. In ogni frazione deporrà corone alle lapidi e ai monumenti ai Caduti. Tutti i cittadini sono invitati a esporre il Tricolore alle finestre. Inoltre, per ricordare l’anniversario, la Torre Civica di Bagnacavallo sarà illuminata con i colori bianco, rosso e verde fino al 2 giugno.

Il Comune ha aderito anche alla campagna nazionale dell’Anpi che invita i cittadini a intonare Bella ciao alle finestre alle 15. L’Anpi di Bagnacavallo proporrà inoltre online contributi dell’Archivio Storico di Bagnacavallo, con video e foto, della scuola di musica Doremi con musiche e letture da Beppe Fenoglio e degli alunni delle quinte elementari dell’Istituto Berti, poi canzoni con Vittorio Bonetti e Luca Taddia e interventi dei gestori dell’Albergo Antico Convento San Francesco.
Infine, la camminata Nel Senio della Memoria si svolgerà virtualmente sull’omonima pagina Facebook.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento