rotate-mobile
Lunedì, 2 Ottobre 2023
Cronaca

Fiaccolata della pace, da piazza San Francesco un augurio corale per un anno di serenità

Alla manifestazione hanno partecipato i rappresentanti delle istituzioni cittadine, delle confessioni religiose presenti sul territorio, delle associazioni ecclesiali e del terzo settore

 Un augurio, una riflessione e l’impegno corale per costruire la pace, anche sul nostro territorio. Questo è stata la fiaccolata della pace che si è svolta nel pomeriggio del 31 dicembre in piazza San Francesco con i rappresentanti delle istituzioni cittadine, delle confessioni religiose presenti sul territorio, delle associazioni ecclesiali e del terzo settore. Il momento di preghiera interreligioso, presieduto dall’arcivescovo di Ravenna-Cervia monsignor Lorenzo Ghizzoni e organizzato dall’Ufficio di Pastorale sociale, del Lavoro, Giustizia e Pace e Custodia del Creato della diocesi, ha sostituito la tradizionale Marcia, annullata per evitare il rischio di diffondere il contagio da Covid 2019.

Erano presenti padre Dan Vesea, parroco della comunità ortodossa romena, padre Alexei Boenciuc, della comunità degli ortodossi moldavi, Kateryna Shmorhay, della comunità ucraina, il vice-prefetto Maria Rosaria Mancini, la presidente del consiglio comunale Ouidad Bakkali, due rappresentanti dei Carabinieri, il direttore di Santa Teresa don Alberto Graziani, Luciano di Buò, direttore dell’Ufficio di Pastorale Sociale della diocesi, il diacono Massimo Santi, i francescani padre Ivo Laurentini e padre Luciano Fanin, la vice-direttrice della Caritas diocesana Daniela Biondi, la presidente dell’Unitalsi Patrizia Amici, la presidente di Alam Ravenna Donatella Zanotti, la presidente di Unicef Ravenna Mirella Borghi.

La preghiera si è aperta con il saluto dell’imam, responsabile dei centri islamici della Romagna, Mustapha Soufi, che impossibilitato a partecipare fisicamente, ha voluto comunque esserci con una telefonata e un contributo che poi è stato condiviso tra i presenti. Durante il momento di preghiera sono stati letti passi del Messaggio di Francesco per la  55esima Giornata mondiale della Pace (primo gennaio 2022) che ha per titolo “Educazione, lavoro, dialogo tra le generazioni: strumenti per edificare una pace duratura”. Sono poi state lette preghiere musulmane, ortodosse e cattoliche per invocare la Pace. “Ci auguriamo un anno di pace, un anno nel quale trasmettere i valori attraverso il dialogo tra le generazioni, come ci invita a fare papa Francesco, l’istruzione e il lavoro per tutti”, così l’arcivescovo di Ravenna-Cervia, monsignor Lorenzo Ghizzoni ha concluso il momento di preghiera. Subito dopo, alle 18,30 in Cattedrale, ha celebrato la Messa di Ringraziamento con la preghiera del Te Deum. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiaccolata della pace, da piazza San Francesco un augurio corale per un anno di serenità

RavennaToday è in caricamento