rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Russi

Russi, Fiera dei sette dolori: "Grande segnali di ripresa"

punti in comune con quello che si sta svolgendo in pieno centro storico a Lugo sono parecchi anche se nella sua prima edizione, un vero e proprio numero zero, la Biennale mantiene la caratteristica di essere una Fiera sotto tutti gli aspetti

E' iniziata a Russi la Fiera dei sette dolori che fino a domenica cercherà di avere la propria fetta di pubblico in centro città, cosa che farà fino al termine della settimana anche la Biennale di Lugo. A Russi momenti di incontro, musica ed un centro città che diverrà un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto. A Lugo una biennale completamente rinnovata che vede protagonista l'intera Bassa Romagna ovvero nove Comuni, Lugo in primis che ospita fisicamente la Fiera. I punti in comune con quello che si sta svolgendo in pieno centro storico a Lugo sono parecchi anche se nella sua prima edizione, un vero e proprio numero zero, la Biennale mantiene la caratteristica di essere una Fiera sotto tutti gli aspetti.

A Russi, e questo è un segnale di forte ripresa, sabato, alle ore 17,30, apre anche una succursale di Banca Generali, già esistente nel comune capofila della Bassa Romagna; una cerimonia che si terrà in via Garibaldi, a ridosso della nuova caserma dei carabinieri. "Penso che molti abitanti di Russi andranno in Fiera a Lugo- dice Alberto Comandini, financial planner di Banca Generali- ma sono convinto che anche numerosi cittadini della Bassa Romagna verranno a farci visita; uno scambio produttivo e un input all'economia di entrambi i territori. Due fiere che non si sovrappongono affatto ma che, in sostanza, si aiutano vicendevolmente".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Russi, Fiera dei sette dolori: "Grande segnali di ripresa"

RavennaToday è in caricamento