Cronaca

Valorizzazione degli immobili pubblici, il Comune firma l'accordo con il Demanio

Comune, Provincia e Agenzia del Demanio hanno sottoscritto un protocollo d'intesa per la promozione di un Programma unitario di valorizzazione territoriale degli immobili pubblici

La firma dell'intesa

Comune, Provincia e Agenzia del Demanio hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la promozione di un Programma unitario di valorizzazione territoriale degli immobili pubblici di rispettiva proprietà che si trovano nel comune di Ravenna, finalizzato a condividere e definire i reciproci impegni e i termini di cooperazione istituzionale.

“Abbiamo avviato già da qualche mese – commenta il sindaco Michele de Pascale – un’intensa collaborazione con l’Agenzia del Demanio, con l’obiettivo di arrivare ad una gestione integrata di tutto il patrimonio pubblico. Partendo dal territorio del nostro comune, naturalmente i tre principali attori sono Comune di Ravenna, Provincia di Ravenna e Agenzia del Demanio, ma l’accordo è aperto anche al coinvolgimento delle altre istituzioni pubbliche, come ad esempio la Regione Emilia-Romagna, l’Ausl e l’Autorità portuale. Questo protocollo d’intesa ha per noi numerosi obiettivi di razionalizzazione e di migliore distribuzione del patrimonio”.

L’obiettivo dell’accordo è quello di garantire il coordinamento, l’armonizzazione, la coerenza e la riduzione dei tempi delle procedure di pianificazione del territorio, sulla base dei principi di cooperazione istituzionale e di copianificazione tra lo Stato e gli Enti territoriali. I Programmi unitari di valorizzazione territoriale degli immobili pubblici sono infatti finalizzati ad avviare, attuare e concludere, in tempi certi, autodeterminati dalle Amministrazioni partecipanti, un processo di valorizzazione unico degli immobili pubblici individuati, agendo in modo coordinato su di una massa critica di patrimonio immobiliare pubblico a supporto delle scelte della città in coerenza con gli indirizzi di sviluppo territoriale e con la programmazione economica che possa costituire, nell'ambito del contesto economico e sociale di riferimento, elemento di stimolo ed attrazione di interventi di sviluppo sostenibile locale, nonché per incrementare le dotazioni di servizi pubblici locali e di quelle relative all'abitare.

Ai fini dell’ampliamento delle azioni e degli interventi da realizzare per l’attuazione del Programma, è possibile l’adesione di ulteriori soggetti istituzionali interessati, proprietari, detentori o gestori di immobili pubblici. Il Programma sarà promosso e attuato attraverso un tavolo tecnico operativo composto per l’Agenzia dal direttore regionale Emilia Romagna e dal responsabile del servizio territoriale competente, per il Comune dal dirigente del servizio Progettazione e gestione urbanistica e/o dal dirigente del servizio Patrimonio e per la Provincia dal dirigente del settore Lavori pubblici. All’interno del tavolo saranno individuati i beni immobili di proprietà dello Stato, del Comune e della Provincia da inserire nel Programma unitario di valorizzazione territoriale.

“L’accordo sottoscritto oggi  - sottolinea Roberto Reggi, direttore dell’Agenzia del Demanio - segna un primo e fondamentale passo per attivare fruttuose sinergie sul territorio di Ravenna e provincia. I programmi unitari di valorizzazione consentono, infatti, di inserire gli immobili di proprietà pubblica in una strategia complessiva e integrata di razionalizzazione e valorizzazione, per un utilizzo ottimale degli spazi e una riduzione della spesa legata agli affitti. Grazie alla collaborazione virtuosa con il Comune e la Provincia di Ravenna, così come abbiamo già intrapreso per diverse città italiane, tra cui Udine, Bologna, Ferrara e Piacenza sarà possibile riqualificare importanti edifici pubblici riconvertendoli a nuove funzioni,  a vantaggio dell’economia e della comunità locale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valorizzazione degli immobili pubblici, il Comune firma l'accordo con il Demanio

RavennaToday è in caricamento