Focolaio di Coronavirus nella casa protetta: positivi ospiti e operatori

"La situazione è costantemente monitorata in stretta collaborazione con l’Ausl e, vista la fragilità delle persone coinvolte, puó essere soggetta a rapidi cambiamenti"

Tra le tante strutture per anziani in cui il Covid è riuscito a entrare, c'è anche la casa protetta Tarlazzi-Zarabbini di Cotignola, dove nei giorni scorsi si sono verificati 16 casi di Coronavirus tra gli ospiti e 2 tra gli operatori, per la maggior parte asintomatici. "Le condizioni degli ospiti positivi presenti in struttura sono sostanzialmente stabili - spiega il sindaco Luca Piovaccari - Purtroppo alcuni ospiti, tra quelli inviati in pronto soccorso per accertamenti, sono stati successivamente ricoverati in aree Covid dell’ospedale di Lugo. La situazione è costantemente monitorata in stretta collaborazione con l’Ausl e, vista la fragilità delle persone coinvolte, puó essere soggetta a rapidi cambiamenti".

"Purtroppo mentre nella prima ondata pandemica eravamo riusciti a tenere il virus fuori dalla casa protetta, oggi dobbiamo fare i conti anche noi con questa situazione che richiede la massima collaborazione da parte di tutti: gestori della struttura, Ausl, amministrazione comunale, familiari degli ospiti - conclude il primo cittadino - Sono sicuro che le ottime relazioni costruite in questi anni tra questi soggetti ci aiuteranno ad affrontare al meglio anche questo difficile momento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • Drammatico ritrovamento in casa: a fianco del divano bruciato il corpo senza vita di una donna

Torna su
RavennaToday è in caricamento