menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Focolaio di Coronavirus nella casa protetta: positivi ospiti e operatori

"La situazione è costantemente monitorata in stretta collaborazione con l’Ausl e, vista la fragilità delle persone coinvolte, puó essere soggetta a rapidi cambiamenti"

Tra le tante strutture per anziani in cui il Covid è riuscito a entrare, c'è anche la casa protetta Tarlazzi-Zarabbini di Cotignola, dove nei giorni scorsi si sono verificati 16 casi di Coronavirus tra gli ospiti e 2 tra gli operatori, per la maggior parte asintomatici. "Le condizioni degli ospiti positivi presenti in struttura sono sostanzialmente stabili - spiega il sindaco Luca Piovaccari - Purtroppo alcuni ospiti, tra quelli inviati in pronto soccorso per accertamenti, sono stati successivamente ricoverati in aree Covid dell’ospedale di Lugo. La situazione e? costantemente monitorata in stretta collaborazione con l’Ausl e, vista la fragilita? delle persone coinvolte, puo? essere soggetta a rapidi cambiamenti".

"Purtroppo mentre nella prima ondata pandemica eravamo riusciti a tenere il virus fuori dalla casa protetta, oggi dobbiamo fare i conti anche noi con questa situazione che richiede la massima collaborazione da parte di tutti: gestori della struttura, Ausl, amministrazione comunale, familiari degli ospiti - conclude il primo cittadino - Sono sicuro che le ottime relazioni costruite in questi anni tra questi soggetti ci aiuteranno ad affrontare al meglio anche questo difficile momento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento