rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Fridays for Future in piazza per il clima: "Il profitto di pochi non può valere più del futuro di tutti"

In occasione dello Sciopero Globale per il Clima, i ragazzi di Fridays For Future Ravenna sono tornati a manifestare con un corteo che ha percorso le vie della città per rivendicare la necessità di azioni concrete e urgenti per contrastare la crisi climatica

Una 'sfilata' per il pianeta Terra. Venerdì mattina, in occasione dello Sciopero Globale per il Clima, i ragazzi di Fridays For Future Ravenna sono tornati a manifestare con un corteo partito da piazza Anita Garibaldi, di fronte al liceo, che ha percorso le vie della città per rivendicare la necessità di azioni concrete e urgenti per contrastare la crisi climatica. All'iniziativa hanno aderito, tra gli altri, anche il Coordinamento ravennate Per il Clima - Fuori dal Fossile e Legambiente Ravenna.

Manifestazione in piazza per lo Sciopero globale per il clima (foto M.Argnani)

"L’ultimo report dell’Ipcc parla chiaro - affermano gli attivisti di Fridays For Future Ravenna - Il tempo stringe sempre più, e quello che stiamo facendo attualmente non basterà a salvarci. Un numero sempre maggiore di persone e comunità sta già subendo le gravissime conseguenze del cambiamento climatico: quello che succede in queste parti del mondo riguarda anche noi, perché è una finestra sul nostro futuro e perché siamo parte dell’umanità. Non si può suddividere il pianeta in zone e persone di serie A e di serie B, perché ogni vita ha lo stesso valore, e merita lo stesso rispetto e la stessa cura. I potenti del mondo continuano ad ignorare questo fatto, e continuano a speculare e guadagnare sulla nostra salute e sul nostro futuro. Il profitto di pochi non può valere più della vita e del futuro di tutti. La giustizia climatica e quella sociale devono proseguire di pari passo".

"Vogliamo combattere per le comunità e le persone che stanno già subendo i devastanti effetti della crisi climatica. Vogliamo un mondo in cui nessun profitto possa valere la vita di altre persone, in cui venga riconosciuta l'intersezionalità delle lotte, delle vite e dei bisogni, del benessere e del rispetto, in cui ogni essere vivente venga trattato con lo stesso grado di cura - continuano gli attivisti del movimento ambientalista - Vogliamo offrire un paio di occhiali a tutti coloro che si ostinano miopemente a porre il profitto (monetario, elettorale, o di qualsiasi altro genere) di fronte alla salvezza dell'umanità e al nostro futuro".

"L’indipendenza energetica poteva essere raggiunta già tempo fa e con le energie rinnovabili. Infatti, se avessimo mantenuto un trend di sviluppo delle rinnovabili (eolico e fotovoltaico) paragonabile a quello degli anni 2010-2013, ad oggi ci troveremo a dover importare il 70% in meno di gas nazionale dalla Russia - sostengono invece da Legambiente - Ora si richiama alla necessità di nuove estrazioni di gas dovute a una condizione di emergenza energetica che poteva essere evitata e contemporaneamente non si fa nulla per un determinante cambio di passo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fridays for Future in piazza per il clima: "Il profitto di pochi non può valere più del futuro di tutti"

RavennaToday è in caricamento