menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scappano per le vie del centro dopo l'alt dei Carabinieri: fuggitivi rimessi in libertà

Sono stati rimessi in libertà i due tunisini che giovedì sera sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale dopo un rocambolesco inseguimento nei pressi del centro storico di Ravenna

Sono stati rimessi in libertà i due tunisini che giovedì sera sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale dopo un rocambolesco inseguimento nei pressi del centro storico di Ravenna. Poco prima delle 18, infatti, una pattuglia dei Carabinieri ha intercettato lungo via Venezia una Audi A3 con due persone a bordo procedere contromano: gli uomini dell'Arma hanno imposto l'alt, ma il conducente ha schiacciato il piede sull'acceleratore. La vettura è stata poi abbandonata nei pressi di un'area disabitata, mentre gli occupanti hanno preferito proseguire nella fuga a piedi verso il centro, nella speranza di far perdere le tracce tra i passanti. Uno è riuscito inizialmente nell'intento, mentre l'altro è stato preso al parcheggio "La Torre" in via Girolamo Rossi. Le Volanti della Polizia nel frattempo hanno continuato nella caccia all'uomo e anche il secondo ricercato è stato individuato e fermato dalle forze dell'ordine.

Venerdì mattina i due sono comparsi davanti al giudice del Tribunale di Ravenna. Qui gli stranieri avrebbero giustificato la loro fuga spiegando che l'uomo alla guida dell'auto non aveva la patente e, alla vista dei Carabinieri, si è fatto cogliere dal panico. L'auto sarebbe di proprietà di una terza persona, un conoscente dal quale i due l'avrebbero presa in prestito. Nell'auto è stato trovato un sacco nero, ma dall'analisi del materiale non è emerso nulla di particolare. Addosso a uno dei due sono stati trovati 700 euro, che secondo la versione dell'uomo sarebbero stati prestatigli da un amico. Alla fine il giudice ha rimesso i due in libertà: al primo è stata vietata la dimora sul territorio del Comune di Ravenna, mentre il secondo sarà sottoposto all'obbligo di firma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento