rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Cronaca

Fuggito dalla guerra in Ucraina aveva trovato rifugio a Ravenna: giovane tenore muore durante le prove

Il 46enne tenore ucraino Oleh Yarovyi è morto martedì sera al cineteatro 'Silvio Pellico' di Sarsina durante le prove del concerto, poi annullato, che sarebbe dovuto andare in scena alle 21 a sostegno degli artisti ucraini

Era fuggito dalla guerra in Ucraina trovando rifugio a Ravenna grazie a una iniziativa organizzata anche dal Ravenna Festival. Il 46enne tenore ucraino Oleh Yarovyi è morto martedì sera al cineteatro 'Silvio Pellico' di Sarsina durante le prove del concerto, poi annullato, che sarebbe dovuto andare in scena alle 21 a sostegno degli artisti ucraini.

Yarovyi - secondo quanto riferito dal Resto del Carlino - si è accasciato a terra poco dopo avere finito di cantare morendo sotto agli occhi della moglie, la soprano Nataliia Krasovska. I due erano fuggiti dall'Ucraina l'anno scorso ad aprile e, con il figlio di 8 anni, avevano chiesto asilo a Ravenna come profughi di guerra, per poi essere ospitati nella ex Casa del Clero. Con loro erano riusciti a mettersi in salvo anche altri artisti del teatro di Kiev grazie a Ravenna Solidale, al Ravenna Festival e alla moglie del maestro Ricardo Muti, Cristina Mazzavillani, per poi entrare a fare parte del coro lirico ravennate 'Calamosca'. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuggito dalla guerra in Ucraina aveva trovato rifugio a Ravenna: giovane tenore muore durante le prove

RavennaToday è in caricamento