rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Cervia

Il sindaco di Cervia vieta i fuochi d'artificio per Capodanno

Ai fini di limitare al massimo problemi di assembramento, ma anche pericolo per persone e animali, il sindaco di Cervia Massimo Medri ha emesso l'ordinanza

Fuochi artificiali vietati a Capodanno. Ai fini di limitare al massimo problemi di assembramento, ma anche pericolo per persone e animali, il sindaco di Cervia Massimo Medri ha emesso un'ordinanza che vieta l’uso di fuochi d’artificio, petardi, botti, razzi, castagnole e simili artifici esplodenti e fortemente rumorosi in luoghi pubblici o aperti al pubblico dalla mezzanote del 24 dicembre 2020 alla mezzanotte del 6 gennaio 2021. Il divieto viene esteso ai luoghi privati siti all’interno dei centri abitati e nelle adiacenze delle carreggiate stradali, marciapiedi ed aree verdi e viali alberati.

Il divieto vuole prevenire occasioni di assembramenti che l'emergenza sanitaria in atto e la normativa vigente impongono di evitare, ma anche prevenire danni o lesioni a persone o cose che potrebbero essere provocati dall'uso improprio o da malfunzionamento degli ordigni, oltre ad effetti traumatici per animali d'affezione causati da panico da rumore. Sono previste sanzioni amministrative da 25 a 500 euro nonché il sequestro dei materiali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco di Cervia vieta i fuochi d'artificio per Capodanno

RavennaToday è in caricamento