rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Fuori dal carcere si progetta il 'labirinto-mosaico' ispirato a San Vitale

Paesaggisti e mosaicisti hanno valutato la sequenza di posa da adottare nell'installazione permanente dei moduli musivi in base a colore, tema e provenienza

Grande partecipazione sabato al workshop con gli Architetti del Paesaggio di Aiapp (Associazione Italiana Architettura del Paesaggio) nel cantiere work in progress del giardino di fronte al Carcere di Ravenna. Condivisa da molti artisti e mosaicisti, la prima esposizione a secco dei moduli in mosaico che comporranno il labirinto pavimentale in mosaico progettato dall’Associazione Dis-Ordine sul tema “Dante Eco Green: gli elementi della natura nell’opera di Dante”. Hanno partecipato all’iniziativa e al dibattito, fra paesaggisti e mosaicisti presenti per valutare la sequenza di posa da adottare nell'installazione permanente dei moduli musivi in base a colore, tema, provenienza, ecc., anche l’assessore all’Ambiente del Comune di Ravenna Gianandrea Baroncini e in rappresentanza della Casa Circondariale la Direttrice del Carcere Carmela De Lorenzo e l’Ispettore Tirelli. In chiusura la visita guidata da Marcello Landi, Presidente del Dis-Ordine, al labirinto pavimentale della Basilica di San Vitale in previsione di mostre itineranti dell’intera collezione, prima della posa definitiva del pavimento, fino a Chartres, sede dello splendido labirinto pavimentale nella Chiesa Cattedrale Notre-Dame de Chartres.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuori dal carcere si progetta il 'labirinto-mosaico' ispirato a San Vitale

RavennaToday è in caricamento