rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Cervia

Derubavano le auto in sosta a Mirabilandia, arrestati zio e nipote

Raggiunto il settore del parcheggio in cui i due erano stati notati, i militari li sorprendevano mentre stavano frugando all'interno del bagaglio di una autovettura, poi risultata aperta tramite effrazione della portiera

I militari della stazione di Savio hanno arrestato due soggetti sorpresi durante la commissione di furti su autovetture. Il controllo è avvenuto nella tarda mattinata di mercoledì, con i militari che hanno proceduto all’arresto di un 38enne e un 23enne, risultati essere zio e nipote, entrambi di origine pugliese, con precedenti di polizia.

Ai militari, appositamente di servizio all’interno del parcheggio del parco di divertimenti “Mirabilandia” per contrastare i furti sulle autovetture, è giunta una segnalazione proprio da uno dei tanti turisti che, accedendo al parco con la giusta speranza di non trovare brutte sorprese all’uscita, aveva colto qualcosa di strano nel modo in cui i due si aggiravano tra le altre auto.

Raggiunto il settore del parcheggio in cui i due erano stati notati, i militari li sorprendevano mentre stavano frugando all’interno del bagaglio di una autovettura, poi risultata aperta tramite effrazione della portiera. Alla vista dei militari i due tentavano di allontanarsi, dapprima senza dare troppo nell’occhio e poi, avendo capito di essere stati scoperti, lanciandosi di corsa attraverso il parcheggio sino a scavalcarne la recinzione esterna. Il rocambolesco inseguimento si è concluso felicemente con l’arresto di entrambi i malviventi anche se uno era riuscito, sempre scavalcando la recinzione, ad entrare all’interno del parco cercando di confondersi nella folla.

La perquisizione dell’auto in uso ai due ha consentito di rinvenire arnesi atti allo scasso e oggetti verosimilmente provento di precedenti furti su cui sono in corso ulteriori accertamenti. Gli arrestati, giudicati giovedì mattina con rito direttissimo, sono stati condannati rispettivamente a 8 mesi di reclusione e euro 100 di multa per lo zio e 4 mesi di reclusione ed euro 200 di multa per il nipote, oltre al pagamento delle spese processuali per entrambi. Al termine i due venivano sottoposti alla misura di prevenzione del foglio di via dal comune di Ravenna per un periodo di tre anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derubavano le auto in sosta a Mirabilandia, arrestati zio e nipote

RavennaToday è in caricamento