Cronaca

Lo specialista dei furti su auto in sosta torna a colpire nel litorale ravennate

Gli investigatori hanno ascoltato alcuni testimoni ed acquisito i filmati delle telecamere presenti in zona, riuscendo ad individuare l'autore del furto in un soggetto fuggito in sella ad uno scooter Yamaha T-Max

Specialista dei furti su auto in sosta nella rete dei Carabinieri di Savio. Si tratta di un "giostraio" riminese di 42 anni, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, che è stato denunciato a piede libero per furto e tentato furto. Le indagini sono iniziate il 12 marzo scorso a seguito dei furti commessi tra Lido di Classe e Lido di Savio su diverse auto (una Bmw 320, una Nissan Micra ed uno tentato ai danni di una Fiat Grande Punto). Gli investigatori hanno ascoltato alcuni testimoni ed acquisito i filmati delle telecamere presenti in zona, riuscendo ad individuare l’autore del furto in un soggetto fuggito in sella ad uno scooter Yamaha T-Max.

I conseguenti approfondimenti hanno permesso di risalire alla targa ed all’intestataria del mezzo, giusta coincidenza, proprietaria anche di un altro scooter che nell’agosto dell’anno scorso era in uso al giostraio riminese arrestato a Milano Marittima mentre stava cercando di commettere un furto su uno scooter in sosta davanti ad uno stabilimento balneare. I Carabinieri, a colpo sicuro, sono quindi andati a casa dell’uomo trovandovi solo la poco collaborativa moglie e rinvenendo il Yamaha T-Max. Lo scooter è stato sequestro. La moglie di quest'ultimo, 39 anni casalinga, e la proprietaria del mezzo, una 46enne nullafacente, sono state denunciate per favoreggiamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo specialista dei furti su auto in sosta torna a colpire nel litorale ravennate

RavennaToday è in caricamento