rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Faenza

Ladri scatenati nel Faentino, colpo in gioielleria: razzia da oltre 50mila euro

Nella stessa nottata un'altra banda si è resa responsabile di una spaccata alla tabaccheria di piazza Caduti, a Solarolo. Usando una "Fiat Punto" rubata a Imola

Serie di furti nella nottata tra mercoledì e giovedì nel Faentino. Il più cospicuo è stato messo a segno alla gioielleria Donati di corso Garibaldi, dove i "soliti ignoti" sono fuggiti via con preziosi per un bottino superiore ai 50mila euro. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, al vaglio degli agenti del Commissariato di Polizia di Faenza, ad agire è stata una banda arrivata sul posto a bordo di una berlina, a quanto pare un'Audi. Dopo aver infranto la vetrina, malviventi hanno messo le mani sui gioielli. Un colpo lampo, che ha visto i banditi dileguarsi prima dell'arrivo delle luci blu.

ALTRI FURTI - Nella stessa nottata un'altra banda si è resa responsabile di una spaccata alla tabaccheria di piazza Caduti, a Solarolo. Usando una "Fiat Punto" rubata a Imola come ariete, i ladri sono riusciti ad infrangere la vetrina. Gli individui, almeno due, col volto coperto, immortalati dalle telecamere di videosorveglianza, hanno messo le mani su una slot machine. Gli stessi avevano tentato una simile azione al bar Bugs Bunny di Faenza, ma i malviventi si erano dileguati a mani vuote. La vettura è stata trovata abbandonata nel lughese dai Carabinieri.

LEGA NORD - "Ormai Faenza è diventata una specie di “discount”, dove i ladri arrivano per depredare tutto quello che gli serve. Anche cruscotti e ruote di automobili non sono risparmiati dai malviventi, che ogni notte delinquono in ogni parte della città – attaccano il consigliere regionale della Lega Nord, Andrea Liverani, ed il capogruppo in consiglio comunale, Gabriele Padovani –. Ed in tutta questa situazione, il sindaco che fa? Dice che non ci sono risorse per infoltire le pattuglie della Polizia municipale, ed esercitare un maggiore controllo della città, ma poi si riempie di collaboratori per il suo personale staff. E’ una vergogna". "Il Pd non ha capito il messaggio dei cittadini – dicono Liverani e Padovani – e crediamo che la prossima volta non ci sarà nemmeno bisogno del ballottaggio per mandarli a casa. Speriamo che l’Amministrazione non finisca il suo mandato, visto lo sfacelo in cui sta portando Faenza: la gente è stanca, ed ha ragione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri scatenati nel Faentino, colpo in gioielleria: razzia da oltre 50mila euro

RavennaToday è in caricamento