Saltava di lettino in sdraio: catturato "topo" di spiaggia

Al termine dell’udienza celebrata lunedì mattina, il giudice ha convalidato dell’arresto

Approfittava dell'assenza dei bagnanti, impegnanti a rifrigerarsi in acqua, per rubare portafogli e cellulari. Un 35enne salernitano, residente in provincia di Reggio Emilia, ma di fatto domiciliato a Lido Adriano, è stato arrestato dai Carabinieri di Marina di Ravenna con l'accusa di furto. E’ stato il bagnino di un residence della riviera, a notare i movimenti sospetti del ladro, che saltava di lettino in sdraio con fare sospetto: dopo aver deciso di seguirlo, lo aveva finalmente sorpreso con le mani nella borsa di una ignara turista.

L’uomo, vistosi scoperto si è dato alla fuga. Gli uomini dell'Arma hanno raccolto la descrizione del soggetto, facendo una prima sommaria lista di quanto era stato asportato. Le immediate ricerche dei militari hanno consentito di individuare immediatamente l’autore dei furti e di bloccarlo prima ancora che si potesse disfare della refurtiva: quando i carabiieri hanno capito che l’uomo si stava per infilare nel portone della propria abitazione hanno proceduto a fermarlo ed identificarlo, scoprendo che effettivamente si trovavano di fronte un uomo con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli uomini in divisa hanno così proceduto alla perquisizione personale che ha permesso di rinvenire in prima battuta, non solo uno smartphone del valore di circa 1.000 euro, ma anche due carte di credito, poi risultate intestate a ignare vittime che risultavano essere clienti del residence dove poco prima erano stati consumati i furti. Sono in corso ulteriori accertamenti sulle carte di credito e su quant’altro rinvenuto all’interno dell’abitazione dell’uomo, non potendo escludere che si tratti di materiale di provenienza delittuosa. Al termine delle formalità, il ladro è stato arrestato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo. Al termine dell’udienza celebrata lunedì mattina, il giudice ha convalidato dell’arresto e, con la richiesta dei termini a difesa e la fissazione di un nuovo processo, ha imposto l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento