Depredavano le clienti dei supermercati: stoppate le borseggiatrici seriali

Singolare la tecnica usata dalle donne, complici tra di loro, che approfittando di un momento di disattenzione della propria "preda", si avvicinavano, sfilando il portafogli dalla borsa delle malcapitate

Derubavano le clienti dei supermercati impegnate a fare la spesa. Gli agenti del Commissariato di Polizia di Faenza, al termine di un'attività investigativa, hanno denunciato una cinquantenne domiciliata a Forlì ed una trentatrenne domiciliata a Imola, entrambe con una innumerevole serie di furti messi a segno negli anni. La prima è anche una sorvegliata speciale perchè autrice seriale di furti in diverse città dell’Emilia Romagna (Forlì, Imola e Modena).

Le due sono state identificate anche grazie alla visione delle immagini della videosorveglianza dei supermercati e delle telecamere poste negli sportelli bancomat degli istituti bancari. Le immagini sono state confrontate con quelle registrate dai varchi in entrata e in uscita dalla città di Faenza. Singolare la tecnica usata dalle donne, complici tra di loro, che approfittando di un momento di disattenzione della propria “preda”, si avvicinavano, sfilando il portafogli dalla borsa delle malcapitate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ladre poi si dirigevano immediatamente in banca per prelevare con la carta bancomat appena trafugata. Entrambe sono state denunciate per furto aggravato in concorso, indebito utilizzo di carta bancomat ed inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale. La Polizia di Stato invita i cittadini "a porre particolare attenzione alla propria borsa ed al portafogli, quando ci si trova all’interno di negozi, supermercati e mercati poiché le insidie arrivano dagli insospettabili, come i fatti narrati ovvero da signore che sembrano anch’esse intente a fare la spesa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento