Cronaca Centro / Via Camillo Benso Cavour

Beccato a rubare, nello zaino aveva i vestiti arraffati in un altro negozio

Quando l'uomo ha tentato di allontanarsi, ha trovato a sbarrargli la strada i militari del Radiomobile, prontamente intervenuti

Mercoledì pomeriggio i Carabinieri della Compagnia di Ravenna sono intervenuti in un negozio di via Cavour, dove era stato fermato un giovane accusato di taccheggio.

Verso l’orario di chiusura il ragazzo, un 20enne di origine africane, si era intrufolato nei camerini del negozio con dei capi di vestiario: con la scusa di provare gli abiti, dopo aver danneggiato i dispositivi antitaccheggio e strappato le etichette, li ha indossati sotto i suoi. Peccato per lui che un addetto alla vigilanza se n'è accorto e ha chiamato i Carabinieri prima ancora che il ladro fosse uscito dal camerino. Quando quest'ultimo ha tentato di allontanarsi, ha trovato a sbarrargli la strada i militari del Radiomobile, prontamente intervenuti. Il 20enne nello zaino aveva altri vestiti, a cui aveva rimosso l’antitaccheggio, da poco asportati in un altro negozio del centro.

Alla luce di quanto accertato, lo straniero è stato tratto in arresto per furto con l’aggravante di aver danneggiato la merce divenuta invendibile. Giovedì mattina il Giudice del Tribunale di Ravenna dopo la convalida gli ha imposto il divieto di ritorno nel comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccato a rubare, nello zaino aveva i vestiti arraffati in un altro negozio

RavennaToday è in caricamento