rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

I predoni della sera nella rete dell'Arma: la refurtiva finiva all'estero

Le indagini sono iniziate a seguito dell’arresto, operato a Pesaro dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile il 25 gennaio scorso, di un cittadino albanese ritenuto responsabile del furto aggravato in abitazione

Colpivano prevalentemente tra il tardo pomeriggio e la prima serata, approfittando dell’assenza dei proprietari. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Pesaro, affiancati nella fase esecutiva dal personale del Nucleo Investigativo di Pesaro e Urbino e delle Compagnie di Ravenna e Bari, hanno assicurato alla giustizia tre cittadini albanesi, due uomini ed una donna, specializzati nei furti nelle abitazioni. I colpi sono stati svolti nel pesarese, ravennate, riminese e bolognese.

IL FURTO - Le indagini sono iniziate a seguito dell’arresto, operato a Pesaro dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile il 25 gennaio scorso, di un cittadino albanese ritenuto responsabile del furto aggravato in abitazione, consumato la stessa sera, nel corso del quale ignoti malviventi, dopo essersi entrati forzando una porta-finestra, avevano rubato un orologio, un bracciale ed una catena in oro; due dei malviventi, in quella occasione, alla vista dei militari dell’Arma in transito per il controllo del territorio in prossimità dell’abitazione derubata, sono scappati a piedi per le vie limitrofe.

LE INDAGINI - Le immediate ricerche dei fuggitivi hanno permesso di rintracciarli, dopo pochi minuti, all’interno della stazione ferroviaria di Pesaro. Uno è stato bloccato e tratto in arresto, nonostante la resistenza opposta nei confronti di un maresciallo del Nucleo Operativo con cui ha avuto una breve colluttazione. Il complice è riuscito a scappare. Attraverso un'attenta e certosina attività di analisi e ricerca delle prove e dei collegamenti con altri simili episodi, i carabinieri hanno raccolto a carico di due di loro inconfutabili e concordanti indizi di colpevolezza in merito ad un furto a Pesaro domenica sera nell'abitazione di un 41enne, nel corso del quale, i malviventi dopo essersi introdotti all’interno dell’appartamento mediante l’effrazione di una finestra, rubando due orologi e vari monili in oro, nonché l’auto, una Renault “Clio”, che il proprietario aveva regolarmente parcheggiato in strada.

continua nella pagina successiva ====> BLOCCATI NELLA NAVE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I predoni della sera nella rete dell'Arma: la refurtiva finiva all'estero

RavennaToday è in caricamento