Rubano alcolici per centinaia di euro in mezzo alla movida: due arresti e una denuncia

Grazie anche all’ausilio delle telecamere, è emerso come i giovani, poco prima, si fossero introdotti all’interno di un’attività asportando dall’interno varie bevande e alcolici di pregio

I Carabinieri della Compagnia di Cervia - Milano Marittima hanno tratto in arresto due ragazzi di vent’anni e denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Bologna altri due diciasettenni per furto aggravato in concorso.

Durante la notte tra martedì e mercoledì una pattuglia della stazione Carabinieri di Milano Marittima, su segnalazione, è intervenuta nella zona della movida - l'oasi - controllando 4 ragazzi in possesso di numerose bottiglie di alcolici, del valore di qualche centinaio di euro. Avviate immediatamente le indagini per risalire a quella che sembrava a tutti gli effetti la refurtiva di un bottino operato ai danni di uno dei locali di intrattenimento presenti all’interno dell’oasi, grazie anche all’ausilio delle telecamere, è emerso come i giovani, poco prima, si fossero introdotti all’interno di un’attività asportando dall’interno varie bevande e alcolici di pregio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli indagati minorenni sono stati denunciati all’autorità giudiziaria e affidati ai rispettivi genitori, esercenti la patria potestà. Per i maggiorenni, un ragazzo del posto e uno residente nel modenese, sono scattate le manette. Gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri sino all’udienza di convalida, avvenuta nella giornata di mercoledì, a seguito della quale il giudice ravennate ha disposto l’immediata liberazione per la persona incensurata e l’obbligo di firma per l’altro ragazzo gravato da alcuni pregiudizi di polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento