rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Alfonsine

Ruba in Chiesa, ma il parrocchiano è un ex poliziotto e lo insegue: arrestato

Dopo essere stato sorpreso dal parroco mentre rientrava in canonica, il 23enne ha abbandonato la refurtiva sul posto dandosi alla fuga

Martedì pomeriggio il Giudice del Tribunale di Ravenna ha convalidato l’arresto effettuato dai Carabinieri della Compagnia di Ravenna, la notte tra lunedì e martedì, di un 23enne dominciliato nel faentino, ritenuto responsabile di un furto all’interno della chiesa di Santa Maria di Alfonsine, e gli ha imposto gli arresti domiciliari in attesa della prossima udienza.

Il ragazzo, di origine marocchina e con precedenti specifici, avrebbe agito da solo. Dopo essere stato sorpreso dal parroco mentre rientrava in canonica nella tarda serata di lunedì, il 23enne ha abbandonato la refurtiva sul posto dandosi alla fuga. Grazie all’intervento di un parrocchiano, un ex appartenente delle Forze dell’ordine in pensione che ha tentato di inseguire il malvivente e ha fornito fondamentali indizi per riconoscerlo, la pattuglia dei Carabinieri immediatamente intervenuta ha rintracciato il ladro nella vicina piazza della Resistenza, sorprendendolo ancora in possesso delle chiavi del tabernacolo della chiesa. I militari di Alfonsine, dopo aver ricostruito i fatti, lo hanno così dichiarato in stato di arresto per furto aggravato. Solo due settimane fa altre due ladre erano state denunciate dopo che avevano rubato le offerte in una Chiesa del ravennate.

Immagine di repertorio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba in Chiesa, ma il parrocchiano è un ex poliziotto e lo insegue: arrestato

RavennaToday è in caricamento