rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Centro / Traversa Sant'Alberto

Scalano un lampione e infrangono la finestra: dall'altra parte trovano gli agenti

A colpi di accetta i due avrebbero abbattuto una finestra convinti che, dall'altra parte, vi fosse la gioielleria

Un furto sventato per un "errore di calcolo". La Polizia di Stato ha arrestato due cittadini albanesi, un 30enne e un 22enne che, nella notte tra domenica e lunedì, avrebbero tentato di intrufolarsi all’interno di una gioielleria-compro oro di via Sant’Alberto.

Per poter penetrare all'interno del negozio, che si trova in una vasta area condominiale di un complesso anche residenziale, i malviventi avrebbero "scalato" un palo dell’illuminazione pubblica situato sul retro dello stabile fino a un’altezza di 7 metri, per poi saltare all’interno dell’area condominiale. A colpi di accetta i due avrebbero poi abbattuto una finestra convinti che, dall'altra parte, vi fosse la gioielleria: i furfanti si sono ritrovati invece all’interno dell’androne del condominio, dove hanno trovato ad attenderli gli agenti della Squadra Mobile della Questura.

A uno dei due arrestati, residente in città, è stata effettuata una perquisizione domiciliare che ha portato al rinvenimento e sequestro di 40 grammi di marijuana. Lunedì mattina gli arresti sono stati convalidati in Tribunale. Gli uffici investigativi della Polizia, da diverse settimane, hanno messo in campo ogni possibile risorsa al fine di contrastare più efficacemente le razzie notturne a opera di cittadini stranieri non sempre in regola con le norme sul soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scalano un lampione e infrangono la finestra: dall'altra parte trovano gli agenti

RavennaToday è in caricamento