Furto in piadineria col motorino rubato: arrestato

Inoltre, i Carabinieri di Milano Marittima hanno denunciato un cittadino marocchino, residente a Cervia, anch’egli responsabile di furto ai danni del suo datore di lavoro

I Carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima, nell’ambito dei servizi predisposti per contrastare il fenomeno dei furti agli esercizi commerciali e alle abitazioni, hanno arrestato in flagranza di reato, nella giornata di lunedì, un cittadino di nazionalità rumena di 28 anni ritenuto responsabile del tentato furto ai danni di una piadineria di Cervia.

Il giovane è stato rintracciato, a bordo di un ciclomotore, con a bordo gli arnesi da scasso utilizzati poco prima per tentare di asportare la cassa dell’esercizio commerciale. Da accertamenti sul motociclo è emerso che il mezzo era stato rubato nel comune di Pesaro. Per tale motivo l’arrestato è stato anche denunciato all’autorità giudiziaria per ricettazione.

Inoltre, i Carabinieri di Milano Marittima hanno denunciato un cittadino marocchino, residente a Cervia, anch’egli responsabile di furto ai danni del suo datore di lavoro. Infine, a conclusione di indagini che hanno coinvolto i carabinieri di Cervia, la stazione ha segnalato all’autorità giudiziario un giovane residente a Cesenatico che, nelle settimane precedenti, sulla tratta Rimini-Ravenna, a bordo di un treno regionale si era reso responsabile di atti osceni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento