Ladri all'autolavaggio, titolare disperato: "22 furti nell'ultimo anno, ora chiudo"

Un incubo che ha portato il titolare dell'attività sull'orlo della disperazione: "Negli ultimi 10 anni oltre 70 furti. Sono esaurito, non ne posso più e non riesco più a dormire"

Un incubo che ha portato il titolare dell'attività sull'orlo della disperazione. Nella notte tra domenica e lunedì, i ladri hanno fatto nuovamente "visita" all'autolavaggio 'Ecoself' di via Bastia, a Lavezzola, attività già colpita tante volte in passato. Intorno alle tre una Fiat Cubo blu, poi risultata rubata, si è avvicinata all'autolavaggio. Una volta arrivati nel piazzale, dall'auto sono scese tre persone vestite con tute da operaio e hanno prima distrutto un totem, una cassetta di sicurezza per il lavaggio, poi con diversi attrezzi hanno forzato la porta e sono entrati nel locale. Qui, dopo aver distrutto alcuni computer, si sono concentrati sulla cassaforte, che hanno sfasciato e dalla quale hanno sottratto circa mille euro tra contanti e gettoni per il lavaggio delle auto.

Il proprietario dell'attività, Paolo Fenati, si è però accorto di quanto stava succedendo e, vista la lunga "esperienza" in fatto di furti, ha deciso di mettersi all'inseguimento dei ladri, che sono però riusciti a scappare. Sul posto per i rilievi di legge i Carabinieri, che hanno acquisito anche i filmati delle videocamere di sorveglianza.

"Hanno abbandonato qui anche una mazza e un oggetto riconducibile a loro - spiega Fenati, che ha subito sporto denuncia - quindi non dovrebbe essere difficile risalire ai colpevoli. Io sapevo che sarebbero venuti e li stavo aspettando, perchè la settimana scorsa qualcuno mi ha ammazzato il cane da guardia, un pastore dei Pirenei". Fenati gestisce anche un allevamento di animali che porta il suo nome: "In passato mi hanno aperto i cancelli, sgozzato o rubato animali. Nell'ultimo anno ho subito 22 furti e, negli ultimi 10, oltre 70. Questa volta mi hanno fatto danni per 4-5mila euro, oltre al totem che da solo ne costa almeno ottomila. Sono esaurito, non ne posso più e non riesco più a dormire perchè sto sempre di guardia. Ho deciso che chiuderò le mie attività, non è possibile continuare così".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Autoarticolato finisce fuori strada e si ribalta su un lato

  • Cucciolo di maiale nel freezer del supermercato, l'Enpa: "Mancanza di buon gusto"

Torna su
RavennaToday è in caricamento