Colti sul fatto i ladri di rame: un arresto e quattro quintali di materiale recuperato

Al termine di una mirata attività di indagine, i militari della Stazione di Marina Romea e personale della Stazione della Forestale di Casalborsetti, sono riusciti a sorprendere la banda in azione

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna e del Corpo Forestale dello Stato di Ravenna, nella nottata di giovedì, hanno tratto in arresto un cittadino rumeno con l’accusa di furto aggravato in concorso con altro soggetto sui cui sono in corso le ricerche; gli operanti hanno sorpreso i ladri in azione mentre asportavano rame.

Al termine di una mirata attività di indagine, i militari della Stazione di Marina Romea e personale della Stazione della Forestale di Casalborsetti, sono riusciti a sorprendere la banda in azione e mettere a segno un duro colpo, per contrastare questa tipologia di reato: gli operanti hanno sorpreso i malviventi in azione lungo la Statale Romea, presso lo stabilimento della “Hera”. I ladri, cittadini rumeni, avevano aperto un varco nella recinzione ed erano riusciti ad arrivare a delle cabine contenenti, tra gli altri materiali, dei cavi di rame: dopo aver danneggiato l’impianto, i due complici si sono divisi i compiti, mentre uno accantonava il materiale trafugato nei pressi della sede stradale, l’altro ladro provvedeva a ripulire il rame dalla guaina.
L’intervento dei Carabinieri di Marina Romea e degli Agenti della Forestale di Casalborsetti è stato tempestivo in quanto tutto il rame accumulato è stato soltanto preparato per il trasporto; gli operanti dunque sono riusciti a recuperare tutta la refurtiva, consistente in circa quattro quintali di rame.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tutto sarebbe stato rivenduto dai rumeni, che ne avrebbero guadagnato un bottino per svariate migliaia di euro; fortunatamente il dispositivo dei Carabinieri e della Forestale è entrato in azione con la giusta tempistica, consentendo di fermare immediatamente il ladro che si occupava di prelevare il rame, un rumeno di 27 anni con numerosi precedenti e in Italia senza fissa dimora, mentre l’addetto alla pulitura è riuscito a scappare, non prima però di essere identificato. Sono in corso le ricerche, per individuare il complice, mentre il materiale sequestrato è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria; l’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento