Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Faenza

Ladri "seriali" al supermercato beccati con le mani nel sacco

Alla fine dei conteggi, il valore della merce che i due moldavi avevano rubato nell’arco della mattinata ha raggiunto i 100 euro

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato un ladro “seriale” che negli ultimi tempi aveva preso di mira alcuni supermercati del centro città. Anche il suo complice, che era riuscito a dileguarsi prima dell’arrivo dei militari dell’Arma, è stato poi identificato e denunciato a piede libero. L'episodio si è consumato domenica mattina. I due, un 39enne ed un 41enne, entrambi moldavi e domiciliati a Faenza, appena entrati nel supermercato “Tuodì”, che si trova nel quartiere borgo urbecco a faenza, sono stati riconosciuti da un addetto alla vigilanza perché già altre volte avevano messo a segno piccoli furti di generi alimentari, ma erano sempre riusciti a farla franca.

Questa volta però il vigilantes non li ha mai persi di vista e quando ha capito che i due stavano per portare a termine l’ennesimo furto, ha telefonato al 112 consentendo ai carabinieri del Radiomobile di arrivare al momento giusto. Uno dei due, il 41enne, è riuscito a fuggire, ma è stato identificato dopo alcune ore. Per lui è scattata la denuncia a piede libero. E' andata peggio al suo connazionale 39enne, che è stato arrestato in flagranza per “furto aggravato e continuato in concorso”.

Quando l’uomo è stato fermato oltre le casse, dopo aver pagato soltanto della merce del valore di pochi spiccioli, aveva con sé una busta piena di generi alimentari che prima di entrare nel supermercato aveva lasciato “strategicamente” vicino l’uscita. Infatti la tecnica era evidentemente collaudata a tal punto che i due stranieri l'hanno ripetuta anche domenica mattina: lo stratagemma consisteva nel riempirsi le tasche di merce rubata che poi, superate le casse, riponevano nella busta della spesa lasciata in prossimità dell’uscita per far credere che si trattava di prodotti acquistati altrove.

In realtà anche gli altri articoli trovati in quella busta dai Carabinieri sono risultati rubati: infatti oltre ad ovetti di cioccolata, deodoranti, shampoo, prodotti cosmetici ed ortaggi appena prelevati dal “Tuodì”, sono state recuperate anche confezioni di parmigiano, un trancio di prosciutto crudo ed altri alimenti trafugati da un altro supermercato che si trova in centro a faenza, dove sono stati ugualmente riconosciuti per via del loro “vizietto” di rubare a più non posso. Alla fine dei conteggi, il valore della merce che i due moldavi avevano rubato nell’arco della mattinata ha raggiunto i 100 euro. Il 39enne, davanti al giudice Milena Zavatti, ha patteggiato una condanna a quattro mesi ed una multa di 400 euro, pena sospesa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri "seriali" al supermercato beccati con le mani nel sacco

RavennaToday è in caricamento