menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gatto incastrato nel cofano: i residenti dal cuore d'oro si mobilitano con Enpa per salvarlo

"È iniziato tutto con dei miagolii a intermittenza segnalati da una nostra volontaria". A raccontare quanto accaduto martedì sera è la sezione di Lugo di Enpa, l'ente nazionale di protezione animali

"È iniziato tutto con dei miagolii a intermittenza segnalati da una nostra volontaria che abita lungo via don Minzoni". A raccontare quanto accaduto martedì sera è la sezione di Lugo di Enpa, l'ente nazionale di protezione animali. "Da una prima ispezione non si era riusciti a capire da dove provenissero questi miagolii, ma si sentivano sempre con maggiore intensità per poi affievolirsi poco dopo. Sotto alle auto non c'era nulla, così come nei pozzetti lungo il marciapiede".

I volontari, insieme ad alcuni residenti, non si sono però persi d'animo e hanno iniziato a illuminare la zona buia con le torce dei cellulari: "Con molta pazienza si è riusciti a localizzare la provenienza sotto al cofano motore di un suv parcheggiato poco distante. Abbiamo coinvolto i proprietari che si sono subito attivati per verificare la presenza di un gatto. Nell'aprire il cofano, la sorpresa: c'era un piccolo gattino tigrato che si trovava lì sotto non si sa da quanto tempo. Era riuscito a infilarsi nei vani più profondi del cofano motore".

Enpa ha quindi allertato immediatamente i Vigili del fuoco, che hanno consigliato ai volontari di sistemare del cibo sotto l'auto per spingere il micio a uscire dal cofano. "Lo sentivamo muoversi e rispondere ai richiami: così il proprietario dell'auto ha recuperato diversi attrezzi tra cui un sollevatore idraulico, cric, torce, chiavi e abbiamo iniziato ad alzare la vettura. La pioggia non si è fatta attendere, ma diverse famiglie hanno allestito un "mega tendone" sopra al cofano per permetterci di lavorare sotto la vettura. È stato necessario rimuovere il paracolpi inferiore, ma del gattino non vi era traccia. Dopo diversi tentativi siamo riusciti a vederlo e, una volta localizzato, abbiamo finalmente potuto recuperarlo".

Il piccolo gattino sembra in buone condizioni ed è stato portato in infermeria. "Piangeva tantissimo perchè era terrorizzato - concludono i volontari - ma almeno ha passato la notte al caldo con del cibo. Ringraziamo tutte le persone che si sono prodigate per il suo salvataggio, Filippo, Antonio, Valerio, Pamela e Nicola. Ringraziamo anche chi si è adoperato illuminando con la sua auto la zona dell'intervento. Se è un maschietto, lo chiameremo Volvo!".

gattosalvataggio2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento