"Genitori, educate i bambini a rispettare le forme di vita del mare"

Una richiesta che arriva dall’Enpa, che spiega: “Ci riferiamo in particolare ai granchi, ai paguri, alle telline, ai gamberetti e ai tanti pesciolini".

Un appello ai genitori affinché educhino i propri figli a rispettare le creature del mare. Una richiesta che arriva dall’Enpa, che spiega: “Ci riferiamo in particolare ai granchi, ai paguri, alle telline, ai gamberetti e ai tanti pesciolini che sfrecciano in branchi. In modo particolare i bambini sono inclini a catturare questi animaletti ricorrendo a retini e secchielli. Chiediamo, in particolare, ai genitori di rammentare ai bambini che gli animaletti marini non sono dei giocattoli, ma esseri viventi che, come tali, debbono essere rispettati. La fauna ittica fa parte integrante dell’ambiente in cui viviamo. Meglio è, a nostro parere, additare ai bambini i sopra citati animaletti con fini didattici”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento